Nadia Toffa al Maurizio Costanzo Show: ‘Non si può parlare di guarigione, combatto vivendo’

Ospite della puntata del 22 marzo 2018 del Maurizio Costanzo Show, Nadia Toffa è tornata a parlare del cancro che l'ha colpita lo scorso dicembre e che l'ha costretta a stare lontano dalla televisione per affrontare un percorso di guarigione. Ad oggi, tuttavia, la conduttrice de Le Iene non parla di totale ripresa, ma spiega come ha scelto di reagire alla malattia: sorridendo.

Pubblicato da Luana Rosato Venerdì 23 marzo 2018

Nadia Toffa al Maurizio Costanzo Show: ‘Non si può parlare di guarigione, combatto vivendo’

Tra gli ospiti del primo appuntamento della stagione con il Maurizio Costanzo Show anche Nadia Toffa, che è tornata a parlare del cancro che l’ha colpita e dal quale, fino ad adesso, si è saputa difendere con il sorriso e con la tenacia che la contraddistinguono. La conduttrice de Le Iene, ricoverata d’urgenza lo scorso dicembre, è tornata in piena forma, ma parla con cautela di ‘piena guarigione’.

‘E’ tutto superato?’ – ha chiesto Maurizio Costanzo a Nadia Toffa durante l’appuntamento del 22 marzo 2018 con il talk show di Canale 5. ‘Questo non è detto!’ – ha esclamato la conduttrice – ‘La vita è strana quindi non si può parlare di guarigione, ma si sorride sempre alla vita!’. Così, tra gli applausi calorosi del pubblico e lo sguardo di ammirazione di Costanzo, l’inviata de Le Iene ha spiegato come ha scelto di affrontare quanto le è accaduto: ‘Combatto la malattia vivendo’.

Leggi anche: Le Iene, Nadia Toffa: ‘Ho avuto il cancro, mi sono curata: ora sto benissimo’

Maurizio Costanzo: ‘Nadia Toffa un esempio per i malati’

‘Non ho sospeso la vita per la malattia’ – ha continuato Nadia Toffa, dopo essersi concessa un ballo con il papà di Francesco Monte, il signor Angelo.

Con il sorriso di sempre, la forza e la caparbietà che la contraddistinguono – nel lavoro come nella vita privata – la ‘iena’ è diventata un vero e proprio esempio per molti malati di cancro che, traendo spunto dalla sua esperienza, affrontano il percorso di guarigione come dei ‘guerrieri’.

‘Lei è un esempio di capacità reattiva, di voglia di vivere e sta facendo un grande bene a chi, invece, si fa vincere psicologicamente da una malattia’ – ha commentato Maurizio Costanzo, ritenendo l’atteggiamento della Toffa ‘esemplare’ perché ‘non si è pianta addosso, ma ha reagito’.

Da dove deriva la forza della conduttrice? ‘Io sorrido sempre! Non sospendo la vita per niente e il messaggio è che nelle situazioni difficili non bisogna sospendere la vita, bisogna affrontarla’.

Leggi anche: Nadia Toffa, l’intervista a Le Iene: ‘Mi ha chiamato Berlusconi. L’elicottero? Una figata’

Nadia Toffa, il lavoro dopo il cancro: ‘Sono più sensibile’

Affrontare la malattia a muso duro è stata la soluzione che Nadia Toffa ha scelto per reagire al cancro che l’ha colpita, ma la sua situazione fisica ha avuto anche una risonanza dal punto di vista lavorativo.

Nelle inchieste, spesso delicate, che tratta a Le Iene, la conduttrice ha ammesso di avere una maggiore sensibilità: ‘Ho sempre amato il mio lavoro, l’ho sempre fatto con grande passione ed empatia, quindi cerco di mettermi il più possibile nei panni degli altri’.

E, in effetti, la Toffa è tornata nello show di Italia 1 senza risparmiarsi né risparmiare i suoi bersagli, pronta a denunciare situazioni inammissibili e a schierarsi in prima linea a favore di chi subisce torti che restano, sempre troppo spesso, inascoltati e irrisolti.