Stefano De Martino a Emigratis: ‘La legge per i padri separati è sbagliata’

Pio e Amedeo intervistano Stefano De Martino a Emigratis: 'La legge per i padri separati è sbagliata', ha detto il ballerino di Amici, 'È ingiusto che io possa vedere mio figlio solo due weekend al mese, se non me lo facessero vedere per niente mi salirebbe il crimine''.

Pubblicato da Raffaele Dambra Martedì 20 marzo 2018

Stefano De Martino a Emigratis: ‘La legge per i padri separati è sbagliata’
Stefano De Martino durante l’evento Pitti Immagine Uomo. / Ansa

Messo scherzosamente in mezzo dai travolgenti Pio e Amedeo, Stefano De Martino a Emigratis ha retto bene il gioco dei comici foggiani (alla fine si è fatto pure spillare 520 euro dimostrandosi più generoso di Andrea Iannone ‘pur non avendo tutti i suoi soldi’) ma si è lasciato andare pure a qualche seria considerazione sul rapporto con Belen, sulla sua situazione di padre separato e sulla scelta di studiare danza, che da ragazzino gli ha procurato non pochi problemi. Insomma, quella che era partita come una conversazione surreale, si è trasformata in una specie di confessione sulla sua vita.

Prima domanda sul matrimonio con Belen Rodriguez, che poi come tutti sappiamo è terminato da tempo. De Martino ha raccontato prima un aneddoto divertente (ma poi mica tanto visto che sono spariti dei soldi) e poi ha spiegato i veri motivi della separazione: ‘Alle nozze c’era un sacco di gente, ricordo che i miei parenti di Napoli continuavano a mettermi le buste piene di soldi nelle tasche della giacca. A un certo punto sono andato a ballare e ho tolto la giacca poggiandola sulla sedia: mezzora dopo sono tornato e non ho trovato più un euro, davvero! Invece, sul perché io e Belen ci siamo lasciati, succede che a volte col passare del tempo scopri il vero carattere dell’altro e piuttosto che stare male insieme è meglio lasciarsi’.

La separazione però comporta pesanti strascichi soprattutto se c’è di mezzo un figlio, come nel caso di Stefano De Martino e Belen Rodriguez. E parlando di questo argomento il ballerino si è fatto decisamente serio: ‘La legge per i padri separati è sbagliatissima, per me non sono affatto tutelati. Secondo gli accordi io dovrei vedere Santiago soltanto due weekend al mese, è davvero ingiusta come cosa: in due weekend che educazione posso dargli? Bisognerebbe capire che quando due persone non stanno più insieme, un genitore che non fa vedere il figlio al partner non fa un dispetto a lui ma lo fa al figlio. Se non mi facessero vedere mio figlio mi salirebbe il crimine…’.

Poi una veloce battuta su Emma Marrone (‘Non parlo di lei, non ho abbastanza soldi per gli avvocati…’) e una considerazione finale sul mondo gay (ricordiamo che nella puntata di Stefano De Martino a Emigratis, Pio e Amedeo erano a Ibiza per inscenare un finto matrimonio omosessuale) e su quanto sia stato difficile per lui coltivare la passione della danza nella città in cui è cresciuto: ‘Lo ammetto, quando ero più piccolo molti pensavano che fossi gay perché facevo il ballerino, a Napoli se non giochi a calcio è strano, figurati se vai pure a danza… Se un giorno finirà l’omofobia? Sta già finendo, anche una città del sud come la mia adesso è molto più aperta di come era prima, secondo me non c’è neanche più bisogno di fare i Gay Pride’.