Lorenzo Crespi, la rabbia dopo il ricovero rinviato: ‘La gente è disumana’

Nel suo drammatico sfogo sui social Lorenzo Crespi ha citato in maniera confusa Barbara D'Urso e il capitano Ultimo, specificando successivamente di non aver nulla contro di loro. L'attore sta vivendo un momento personale altamente precario e ha veramente bisogno di aiuto.

Pubblicato da Raffaele Dambra Venerdì 9 marzo 2018

Lorenzo Crespi, la rabbia dopo il ricovero rinviato: ‘La gente è disumana’
Lorenzo Crespi nel 2005 ai tempi della fiction televisiva ‘Gente di mare’ / Ansa

In queste ultime ore molti hanno letto il commento di Lorenzo Crespi su Barbara D’Urso scritto sui social intendendolo come un attacco dell’attore verso la conduttrice di Domenica Live e Pomeriggio Cinque, ma l’ex protagonista di Carabinieri e Gente di Mare, che sta vivendo una situazione personale difficilissima, è intervenuto per chiarire meglio il suo pensiero specificando di non aver nulla contro la D’Urso, a cui invece vuole molto bene, e che i responsabili delle sue attuali difficoltà sono da ricercare altrove. Lorenzo Crespi è stato da tempo completamente emarginato dal mondo dello spettacolo (per colpe anche sue, bisogna dire) e attualmente versa in condizioni di salute ed economiche assai precarie.

Lo sfogo di Lorenzo Crespi sui social (in particolare Twitter e Instagram) a proposito della sua situazione personale è iniziato lunedì scorso con parole molto dure, anche se alcuni passaggi non risultano molto chiari. Crespi ha citato alcuni ‘estremisti comunisti in Rai’ che avrebbero complottato contro di lui per distruggergli la vita soltanto perché si sarebbe rifiutato di ‘accettare una collusione tra ‘ndrangheta e Rai durante Gente di Mare’ (???).

Poi ha riferito che sono due anni che non torna a Messina dove vivono sua madre e i suoi fratelli, anche se spera di farlo al più presto perché dopo vent’anni di duro lavoro non gli viene data più la possibilità di continuare a farlo per ‘mafia, mobbing e razzismo’ nei suoi confronti. ‘Vi prego di capire tutto il male che mi hanno fatto, non ha uguali nella storia dello spettacolo’, ha poi aggiunto Lorenzo Crespi su Twitter, ‘Mi hanno augurato la morte, mi vogliono morto, non vogliono che io apra bocca per dire la verità, per urlare a un magistrato tutto quello che hanno fatto. Hanno paura perché non hanno mai combattuto veramente, ma solo con denaro e potere’.

Ma con chi ce l’ha nello specifico Lorenzo Crespi. Forse, leggendo un altro post su Instagram, si riesce a capire qualcosina di più: ‘Sono stato completamente truffato da una società che lavora per produzioni Rai. Totale emarginazione, abbandono, maltrattamenti, ti fanno vivere in condizioni pietose’. A credere alle sue dichiarazioni (e, fino a prova contraria, non abbiamo motivo per non credergli), Lorenzo Crespi vivrebbe oggi sotto la soglia della povertà, senza elettricità e riscaldamento: ‘Sono da giorni senza luce, senza gas e con una malattia ai polmoni, totalmente congelato e abbandonato da tutti’.

View this post on Instagram

‪Completamente truffato da una società che lavora per produzioni Rai,Totale Emarginazione,abbandono,maltrattamenti..ti fanno vivere in condizioni pietose,da giorni senza luce,senza gas,una malattia ai polmoni,totalmente congelato,abbandonato da tutti..Ultimo la d'Urso,tutti sanno come sto vivendo..ma se non possono usarmi..non possono aiutarmi...Io morirò presto e vi chiedo di sputare in faccia a tutti quelli che minimamente in tv diranno che mi volevano bene,che mi hanno aiutato,devo dare via il cane perché non so neanche come comprare il cibo questa è la realtà che vi nascondono tutti,4 anni in un'associazione a spaccarmi la schiena non mi hanno neanche garantito per prendere in affitto una casa..E in quest'istante mi trovo così..testa congelata corpo quasi paralizzato dalle nottate totali all'agghiaccio.. L'unico essere umano che è intervenuto e che sta cercando di aiutarmi in tutti modi anche a farmi tornare a casa.. Perché io non posso farlo mi hanno tolto tutto,vi sembrerà strano..ma si chiama..Roberto Fiore.. E allora li capisci come stanno forse veramente le cose.‬

A post shared by @ lorenzo.crespi1971 on

Poi l’accenno di Lorenzo Crespi a Barbara D’Urso (che spesso l’ha invitato nei suoi salotti per fargli raccontare la sua storia) e al capitano Ultimo, il militare dei Carabinieri noto soprattutto per aver arrestato Totò Riina nel ’93, suo amico personale: ‘Ultimo e la D’Urso sanno come sto vivendo, ma se non possono usarmi, non possono aiutarmi. Io morirò presto e vi chiedo di sputare in faccia a tutti quelli che in TV diranno che mi volevano bene e che mi hanno aiutato. Devo dare via il cane perché non so neanche come comprare il cibo, questa è la realtà che vi nascondono. In quest’istante mi trovo così: testa congelata e corpo quasi paralizzato dalle nottate totali all’agghiaccio’.

Ecco, proprio questa parte dello sfogo di Crespi aveva aizzato i suoi fan contro Barbara D’Urso, ma con un tweet successivo l’attore ha chiarito di non avercela con Barbarella, tutt’altro: ‘State massacrando Barbara D’Urso, una persona a cui voglio bene, per nulla. Non è colpa sua, potrei andare nel suo studio tutti i giorni ma sono in questa situazione e non vivo a Milano. Barbara più che ospitarmi nei suoi programmi cosa può fare? Non è mia moglie, non è mia madre, non è la mia assistente sociale: mi può ospitare in uno studio ma non mi può prendere una casa con luce, gas e acqua, ve la prendete sempre con le persone sbagliate’. Indicando poi quali sarebbero, secondo lui, i veri responsabili della sua situazione: ‘Prendetevela invece con quei criminali dittatori comunisti in Rai, quella setta di criminali che si riunisce attorno a un tavolo e ammazza la gente, prendetevela con i funzionari Rai…’.

Infine l’ultimo drammatico aggiornamento dell’8 marzo: ‘Altra nottata al gelo: siti, giornali, tutti parlano di me ma qui non è venuto nessuno. Non riesco a lavarmi da 5 giorni, è questa la vergogna vera. In sei giorni di gelo e condizioni disumane mi hanno fatto buttare quattro anni di cure. Gli anni passano e la malattia non è curabile né operabile: dovevo solo tenere a bada le bolle multiple di enfisema ai polmoni, che sono invece peggiorate’.

Sembra comunque che alla fine qualcuno abbia deciso di aiutare concretamente Lorenzo Crespi, come si evince dall’ultimissimo post: ‘Sto andando in ospedale, il comandante (crediamo si riferisca a Ultimo, ndr) mi sta facendo ricoverare, perché oggi è dura. Lory (il suo cane che ha poi promesso di non abbandonare mai, ndr) starà qualche giorno con i suoi uomini, coccolato. Sono forte, supererò anche questa’.

https://www.instagram.com/p/BgDqE9MF5fl/?taken-by=lorenzo.crespi1971

Lorenzo Crespi, ricovero rinviato

L’attore Lorenzo Crespi torna a parlare sui social dopo gli ultimi post nei quali ha lanciato un duro attacco nei confronti di tutti coloro che lo hanno usato per poi abbandonarlo nei momenti di difficoltà.

Il ricovero in ospedale dell’attore, che doveva avvenire nella giornata di ieri, 8 marzo 2018, grazie all’aiuto del Capitano Ultimo, è stato, però, nuovamente rinviato al giorno successivo e Crespi lo ha comunicato attraverso un tweet.