Cynthia Nixon, la Miranda di Sex and the City scende in politica

Dopo Reagan e Schwarzenegger, giusto per citare i più famosi, un'altra attrice, Cynthia Nixon, la Miranda Hobbes di Sex and the City, scende in politica per candidarsi a governatore dello Stato di New York contro Andrew Cuomo. Ce la farà?

da , il

    Cynthia Nixon, la Miranda di Sex and the City scende in politica

    L’abbiamo conosciuta e ammirata nel ruolo di un brillante avvocato, ma adesso Cynthia Nixon, la Miranda di Sex and the City, potrebbe scalare le vette della politica americana candidandosi per la carica di governatore dello Stato di New York. La notizia, seppur non ufficiale, sta circolando con molta insistenza negli States, lasciando supporre che sia vera. Cynthia Nixon, che oggi ha quasi 52 anni, è una nota sostenitrice del Partito Democratico (ovviamente quello americano) ma allo stesso tempo un’accanita contestatrice delle politiche dell’attuale governatore di New York, Andrew Cuomo (democratico anche lui), contro cui sarebbe pronta a scendere in campo.

    Come infatti spiega il New York Times, tra i primi a riportare l’indiscrezione della discesa in politica di Cynthia Nixon, l’attrice si è da tempo schierata contro il lavoro di Cuomo, criticandone le scelte sia sul fronte delle tematiche infantili che relativamente ai trasporti, il vero tallone d’Achille dell’amministrazione democratica nella Grande Mela. Secondo il quotidiano newyorkese, la Nixon avrebbe già iniziato proficui colloqui con Bill Hyers e Rebecca Katz, due strateghi della comunicazione che hanno già lavorato con l’attuale sindaco di New York, Bill De Blasio, contribuendo alla sua prima elezione.

    ‘Molti cittadini newyorchesi stanno incoraggiando Cynthia a candidarsi e lei sta seriamente valutando l’ipotesi’, ha detto alla CNN la portavoce dell’attrice Rebecca Capellan, ‘Per il momento non ha ancora preso una decisione definitiva ma se e quando scioglierà la riserva lo comunicherà immediatamente’.

    Cynthia Nixon, la Miranda di Sex and the City, ha fatto coming out una decina di anni fa (in passato aveva convissuto a lungo con un uomo, Danny Mozes, da cui ha avuto due figli) e nel 2009 ha ufficializzato la relazione con la compagna Christine Marinoni che poi ha sposato il 27 maggio 2012, pochi mesi dopo l’introduzione del matrimonio omosessuale nello Stato di New York grazie a una legge voluta dallo stesso… Andrew Cuomo! Circostanza che, qualora Cynthia decidesse davvero di sfidare Cuomo alle primarie democratiche del prossimo settembre, non le consentirà di giocarsi la carta dei diritti civili dato che l’attuale governatore, in carica dal 1° gennaio 2011 e a caccia del terzo mandato consecutivo, su questo punto si è meritoriamente dimostrato di amplissime vedute.

    Vedremo cosa accadrà, ma in ogni caso l’eventuale ascesa politica di Cynthia Nixon, indubbiamente intrigante, non costituirebbe di certo un precedente visto che altri attori americani hanno già compiuto il grande passo, da Ronald Reagan, buon attore di Hollywood e poi epocale (nel bene e nel male) Presidente degli Stati Uniti d’America dal 1981 al 1989, ad Arnold Schwarzenegger, governatore della California dal 2003 al 2011.