The Voice France, Mennel Ibtissem canta ‘Hallelujah’ ma è polemica per alcuni commenti complottisti

E' divenuta nota per la splendida interpretazione di 'Hallelujah' sul palcoscenico di The Voice France, ma in un attimo la cantante Mennel Ibtissem è finita nell'occhio del ciclone per alcuni commenti considerati complottisti e pubblicati sulle sue pagine social. Ora si chiede l'esclusione della 22enne dal talent show.

Pubblicato da Luana Rosato Martedì 6 febbraio 2018

The Voice France, Mennel Ibtissem canta ‘Hallelujah’ ma è polemica per alcuni commenti complottisti

E’ polemica intorno ad una concorrente di The Voice France, Mennel Ibtissem, che ha stupito con l’interpretazione di ‘Hallelujah’ ma, all’indomani della sua esibizione sul palco del talent show di TF1, ha scatenato una polemica per alcuni commenti complottisti pubblicati sui social all’indomani dell’attentato a Nizza (e non solo). Anche il mondo politico si è interessato alla vicenda chiedendo la sua esclusione dallo show.

Probabilmente, Mennel Ibtissem non credeva che, poche ore dopo l’esibizione sul palco di The Voice France, i suoi profili social potessero essere invasi da utenti che, stregati dalla sua interpretazione di ‘Hallelujah’ di Leonard Cohen, andassero alla ricerca di maggiori informazioni su quella ragazza dalla voce d’angelo. Nessuno, però, forse pensava di trovare sugli account Facebook e Twitter di Mennel commenti complottisti pubblicati il giorno dopo il grave attentato a Nizza rivendicato dall’Isis il 14 luglio 2016.

Mennel Ibtissem, i pensieri complottisti post attentato

Il post della discordia pubblicato dalla concorrente dell’edizione francese di The Voice sul suo profilo Facebook recitava: ‘È diventata una routine, un attacco a settimana. E sempre per rimanere fedele, il “terrorista” porta con sé la sua carta di identità’ – aveva commentato la Ibtissime, concludendo – ‘Quando si prepara una mossa sporca, non si dimenticano i documenti!’.

Un pensiero ironico quello di Mennel che aveva racchiuso il tutto con l’hashtag #prenezNousPourDesCons, ovvero ‘non prendeteci per il c***’.

Ma le dichiarazioni della 22enne nata in Francia da padre turco-siriano e madre marocco-algerina coinvolgevano anche il governo – ‘Il vero terrorista è il nostro governo’ scriveva 15 giorni dopo l’attacco alla chiesa di Saint-Etienne-du-Rouvray – e facevano riferimento ad alcuni video Tariq Ramadan, intellettuale svizzero ritenuto un fanatico dell’islamismo e accusato di stupro.

Una serie di coincidenze, forse, che però hanno scatenato la polemica del mondo virtuale e di quello politico francese tanto da spingere il consigliere regionale del Front National a Nizza, Philippe Vardon, a chiedere l’esclusione di Mennel Ibtissem da The Voice France.

Mennel Ibtissem si difende su Facebook: ‘Amo la Francia, amo il mio paese’

In un attimo, dunque, la splendida interpretazione di ‘Hallelujah’, cantata per metà in inglese e per metà in arabo sul palco del talent show francese, è stata messa da parte per lasciare spazio alle feroci accuse di complottismo.

Travolta dalla polemica, Mennel Ibtissem è intervenuta sulla sua pagina ufficiale Facebook dichiarando di amare la Francia e di condannare ogni forma di terrorismo, convinta di essere vittima di un malinteso.

‘Da ieri leggo un sacco di cose fuori dal contesto. Mi vengono affibbiate intenzioni che non sono mie e che non riflettono in alcun modo i miei pensieri’ – ha esordito la concorrente di The Voice France – ‘Sono nata a Besançon, amo la Francia, amo il mio paese. Ovviamente condanno il terrorismo con la massima fermezza. Questa era la ragione della mia rabbia. Come immaginare di difendere l’indifendibile!’.

E, prendendo come spunto anche il brano di Cohen cantato sul palco del talent show di TF1, la Ibtissem ha concluso: ‘Sostengo un messaggio di amore, pace e tolleranza, la prova è la mia scelta di cantare ‘Hallelujah’ di Leonard Cohen’ – ha dichiarato – ‘Questa canzone illustra perfettamente il messaggio che voglio trasmettere come artista’.