Domenica In, Piero Angela: ‘Oggi sono il padre di Alberto’

Ospite delle sorelle Parodi il giornalista, divulgatore scientifico e conduttore di Quark e Superquark mostra il suo lato ironico: chiamato a commentare il successo del figlio Alberto, Piero Angela spiega che ‘Ormai lui non è più il figlio di Piero Angela, sono io ad essere il padre di Alberto: sono il padre di Alberto Angela’

Pubblicato da Fulvia Leopardi Martedì 16 gennaio 2018

Domenica In, Piero Angela: ‘Oggi sono il padre di Alberto’
Piero Angela / ansa

Piero Angela si confessa a Domenica In: ospite delle sorelle Parodi che festeggiano così i suoi 89 anni e una straordinaria carriera in tv. Il conduttore e divulgatore scientifico si concede tra battute – ‘Alberto non è più il figlio di Piero Angela, è il contrario: io sono il padre di Alberto’ – e Sanremo, che non ha mai guardato per una ragione ben precisa, pur avendo partecipato una volta (per sostenere la ricerca).

In vita mia non ho mai seguito un minuto del Festival di Sanremo’: così Piero Angela, su Rai 1, parla del prodotto di punta di Rai 1.

Piero Angela: ‘Alberto mi ha superato’

In attesa di sapere cosa Viale Mazzini e i vertici della rete ammiraglia pensino di questa esternazione, Piero Angela si dimostra autoironico.

Se in passato era lui il volto ‘divulgatore’ della Rai grazie a Quark, adesso è il figlio a riscuotere successo, anche grazie al programma ‘Meraviglie – La penisola dei tesori’ che macina ascolti e lodi.

Ormai lui non è più il figlio di Piero Angela, sono io ad essere il padre di Alberto: sono il padre di Alberto Angela’, dice Piero Angela intervistato a Domenica In, sottolineando come è vero che suo figlio ha raccolto il suo testimone, ma l’allievo ha superato il maestro.

LEGGI: Meraviglie – La penisola dei tesori, Alberto Angela su Rai 1 con le bellezze d’Italia: news e anticipazioni

Angela: ‘Sanremo? Non ne ho mai visto un minuto’

Come detto, Piero Angela ha parlato anche di Sanremo, e se la Parodi sperava in una promozione della manifestazione che partirà il 6 febbraio su Rai 1, il giornalista l’ha lasciata un po’ gelata.

Non ho mai visto il Festival di Sanremo per una ragione precisa. Da pianista, jazzista in particolare, non vedo di buon occhio il mondo della canzone’, la replica, ricordando di aver partecipato al Festival in compagnia di Rita Levi Montalcini, per presentare un’iniziativa per raccogliere fondi contro la sla.

LEGGI: Alberto Angela: moglie, figli, altezza – tutte le curiosità sul conduttore

Piero Angela ricorda Mike Bongiorno

Non è mancato un ricordo di Mike Bongiorno, che nel 1984 premiò Piero Angela per Quark: ‘Mike era molto creativo, si inventava delle cose’, ha detto Angela in riferimento alle ‘pedate’ prese mentre i due, compagni di scuola, giocavano a calcio. ‘D’altronde – ha rilevato il giornalista – Mike aveva cinque anni più di me’.

Infine, Angela ha ringraziato anche i suoi fan, soprattutto giovani, di cui si è detto invidioso, per il mondo che vedranno e per tutto quello che di bello e di brutto vivranno. ‘Vorrei tanto sapere cosa succederà nel 2080. Spero racconteranno che mondo avremo’, ha concluso Angela.