Kevin Spacey, coming out su Twitter e le scuse a Anthony Rapp per molestie

Altro colpo di scena nel mondo di Hollywood: Kevin Spacey fa coming out su Twitter e si scusa con Anthony Rapp per le presunte avances nei suoi confronti risalenti ad una festa di oltre 30 anni fa. Nonostante l'attore Premio Oscar non ricordi l'episodio, porge le più sentite scuse al collega... raccontando di più sulla propria persona.

Pubblicato da Giorgia Piombo Lunedì 30 ottobre 2017

Kevin Spacey, coming out su Twitter e le scuse a Anthony Rapp per molestie

Si torna nel mondo di Hollywood con un’altra attesa confessione: quella di Kevin Spacey. L’attore Premio Oscar fa coming out su Twitter. Prima, però, si scusa con l’attore Anthony Rapp per molestie a sfondo sessuale risalenti a 30 anni fa, seppur non ricordate da Spacey. Il protagonista di House of Cards ha sempre evitato di rispondere alla domanda se fosse omosessuale respingendo le curiosità di fan e giornalisti, ma letta l’accusa di Rapp sui giornali non ha potuto evitare di pubblicare una lunga e dettagliata spiegazione sulle pagine social.

Sono stato molestato da Kevin Spacey quando avevo 14 anni e lui ne aveva 24′, ha dunque confessato Anthony Rapp intervistato da Buzzfeed. Ora, l’attore Premio Oscar protagonista di American Beauty e I soliti Sospetti si scusa e ammette di aver scelto di ‘vivere una vita da gay’. Rapp, noto per i ruoli in A Beautiful Mind e 6 Gradi di Separazione è attualmente impegnato in Star Trek: Discovery nel ruolo di Paul Stamets.

Leggi anche: House of Cards e la politica, chi è il vero Frank Underwood?

Kevin Spacey su Twitter: ‘Devo le mie più sincere scuse a Anthony Rapp…’

Dopo le accuse di Anthony Rapp, Kevin Spacey interviene su Twitter con un lungo messaggio porgendo le più sincere scuse al collega per il comportamento inappropriato avuto nei suoi confronti, seppur non ricordato.
Le avances del protagonista di House Of Cards risalgono, infatti, a circa 30 anni fa, durante un party e dopo qualche bicchiere di troppo.
L’interprete di Frank Underwood scrive così: ‘Ho molto rispetto e ammirazione per Anthony Rapp come attore. Mi ha fatto orrore sentire la sua storia. Onestamente non ricordo quell’incontro che risale a più di 30 anni fa. Ma se mi sono comportato come lui racconta, gli devo le mie più sincere scuse per un comportamento inappropriato, da ubriaco’.
Rapp aveva raccontato a Buzzfeed News l’intero episodio: invitato a casa di Spacey per una festa, l’attore si era spostato annoiato in camera da letto a guardare un po’ di tv, in quanto fosse il più giovane di tutti.
Dopo la mezzanotte, a festa conclusa e rimasto l’unico invitato in casa, Anthony è stato raggiunto da Spacey il quale non avrebbe tardato a raggiungere l’amico sul letto.
E’ stato il caso Weinstein ad aver incoraggiato Rapp a raccontare l’accaduto, tenuto nascosto a lungo.

Leggi anche: Harvey Weinstein, le attrici che lo accusano di abusi

Kevin Spacey fa coming out su Twitter: ‘Ho scelto di vivere da gay’

Dopo le scuse alle accuse, segue l’atteso coming out di Kevin Spacey su Twitter: ‘Questa storia mi stimola a raccontare di più sulla mia persona’, aggiunge il Premio Oscar.
L’attore ha sempre evitato di parlare della propria omosessualità nonostante fosse a conoscenza di alcune storie pubbliche che lo riguardano. Una volta aveva, addirittura, definito alcuni giornalisti ‘bulli’, in quanto insistenti nei suoi confronti.
‘Nella mia vita ho avuto relazioni sia con donne sia con uomini. Ho amato e avuto incontri romantici con diversi uomini nel corso della mia vita e ora ho deciso di vivere da uomo gay.
Voglio affrontare la cosa onestamente e apertamente’.