Fiorello a Radio DeeJay: lo showman torna nella radio che l’ha lanciato

Clamoroso ritorno di Fiorello a Radio DeeJay, l'emittente che l'ha lanciato a livello nazionale nel 1988: lo showman siciliano proporrà una striscia quotidiana di 15 minuti, dalle 7 alle 7:15 del mattino, tratta dal suo nuovo programma 'Il Socialista' che viene trasmesso integralmente su Facebook.

Pubblicato da Raffaele Dambra Venerdì 27 ottobre 2017

Fiorello a Radio DeeJay: lo showman torna nella radio che l’ha lanciato
Fiorello ospite del programma Rischiatutto / Ansa

Emozione tra i vecchi fan per il ritorno di Fiorello a Radio DeeJay, l’emittente che l’ha lanciato a livello nazionale nell’ormai lontano 1988. Fiorello sarà in onda da lunedì 30 ottobre 2017 con una striscia quotidiana di 15 minuti, dalle 7 alle 7:15 del mattino (grazie a uno spazio gentilmente concessogli dal Trio Medusa), nella quale proporrà il meglio della puntata del giorno prima de ‘Il Socialista’, il suo nuovo programma trasmesso su Facebook. Con lo showman siciliano ci sarà il direttore d’orchestra Enrico Cremonesi, insieme al quale darà vita a gag divertenti e a improbabili personaggi spesso ispirati al mondo reale.

Il sorprendente e graditissimo ritorno di Fiorello a Radio DeeJay, per il momento con una striscia di soli 15 minuti ma sai mai che da cosa nasca cosa, è stato annunciato dal direttore artistico Linus che ha dato la notizia durante la conferenza stampa di lancio della DeeJay Ten di Roma, in programma il 19 novembre, e poi confermato dallo stesso Fiorello durante la puntata di ieri de Il Socialista, la sua nuova trasmissione che annovera tra gli autori Ciccio Bozzi, Pigi Montebelli, Giovanni Benincasa e Federico Taddia, con l’amichevole partecipazione di Marco Lolli.

Ricordiamo che Fiorello arrivò a Radio DeeJay nel 1988 (giovane ma non giovanissimo: aveva già 28 anni) dopo una lunghissima gavetta nei villaggi turistici dove era diventato una sorta di star (si era occupato di lui persino il Tg1). Fu Bernardo Cherubini, fratello di Jovanotti e suo collega nel villaggio Valtur di Pila, in Val d’Aosta, a convincerlo a trasferirsi a Milano per tentare il grande salto. Nel capoluogo lombardo Fiorello conobbe l’agente di spettacolo Antonio Germinario (tuttora il suo manager) e Claudio Cecchetto, all’epoca direttore di Radio DeeJay, che intuendone l’innato talento artistico gli affidò un programma radiofonico sulla sua emittente.

Il successo di Fiorello in radio fu immediato, soprattutto grazie alle sue divertentissime imitazioni. In quegli anni collaborò con personaggi come Gerry Scotti, Amadeus, Linus, Fargetta, Albertino, Marco Baldini e Nicola Savino, conducendo la trasmissione radiofonica Viva Radio Deejay, trasmessa da Milano in inverno e da Riccione in estate, e i programmi televisivi Deejay Beach e Deejay Television su Italia 1.

Fiorello rimase a Radio DeeJay fino al 1992, prima di lasciare l’emittente di via Massena a Milano (venne sostituito da Luca Laurenti) per dedicarsi completamente alla fortunata trasmissione Karaoke. E adesso, dopo 25 anni, ricomincia un nuovo piccolo capitolo con la radio che l’ha lanciato.