Marco Della Noce, ex comico di Zelig, vive in macchina: il dramma dopo la separazione

Situazione drammatica per uno dei personaggi di Zelig più amati di sempre: Marco Della Noce, conosciuto nei panni di capo meccanico della Ferrari, è ora costretto a vivere in macchina. L'ex comico è stato sfrattato dalla sua casa di Lissone a seguito della separazione dalla moglie, la quale avrebbe chiesto il pignoramento della partita Iva per il mantenimento dei figli.

Pubblicato da Giorgia Piombo Giovedì 19 ottobre 2017

Marco Della Noce, ex comico di Zelig, vive in macchina: il dramma dopo la separazione

E’ drammatica la situazione per Marco Della Noce, l’ex comico di Zelig costretto a vivere in macchina dopo la separazione dalla moglie, dalla quale ha avuto tre figli. Una volta sfrattato dalla casa di Lissone, il comico ha dovuto chiedere aiuto ai servizi sociali vedendosi così catapultato in una situazione che, come da lui stesso affermato, non augurerebbe a nessuno: ‘I giudici mi hanno segato il futuro lavorativo’, ha rivelato l’ex protagonista di Zelig.

‘Sto vivendo un dramma interno che mi lacera’: queste le parole dell’ex comico di Zelig Marco Della Noce, a cui agenzie e televisioni hanno immediatamente chiuso le porte. Secondo quanto raccontato a Il Giorno, Della Noce avrebbe dovuto rispondere alle pretenziose esigenze dell’ex moglie, la quale ha chiesto il pignoramento della partita Iva per il mantenimento dei tre figli.

Leggi anche: Zelig 2014, il cast di presentatori, comici e ospiti delle varie puntate

Marco Della Noce costretto a vivere in macchina: le parole del comico

Dalle stelle alle stalle, come si suol dire: l’ex comico Marco Della Noce sta vivendo una situazione drammatica che lo costringe a vivere in macchina in attesa dell’aiuto dei servizi sociali.
Amato personaggio di Zelig nei panni del capo meccanico della Ferrari, Della Noce è rimasto con le borse per strada: ‘Mai avrei pensato che dopo trentacinque anni passati a far ridere la gente mi sarei trovato a piangere per una situazione che non auguro a nessuno’, ha affermato il comico.
‘Stavo girando una scena con Massimo Boldi quando me l’hanno detto. Un provvedimento che ha azzerato la mia visibilità professionale, televisioni e agenzie mi hanno chiuso la porta in faccia così come molti colleghi hanno preferito ignorarmi. I giudici mi hanno segato il futuro lavorativo’, così Della Noce conclude il racconto di questa drammatica situazione.

Marco Della Noce è caduto in depressione

Inevitabile il riscontro psicologico che Marco Della Noce ha avvertito, cadendo in depressione: ‘Sto vivendo un dramma interno che mi lacera’, racconta a Il Giornale.
Prima la separazione, poi lo sfratto dalla propria casa di Lissone: l’ex protagonista di Zelig è ancora in attesa di una sistemazione e, al momento, ci hanno pensato i suoi amici del bar a prenotargli una notte in albergo.
‘I papà separati rappresentano i nuovi poveri della nostra società. Mogli pretenziose e l’accanimento dei giudici creano delle situazioni veramente drammatiche’, scrive L’Associazione Papà Separati Lombardia, schieratasi dalla parte del comico.
Ma per il momento, l’ex Capitan Ventosa di Striscia La Notizia dorme in macchina.