La strada senza tasse, su Rai 3 il programma ‘esperimento’ con Flavio Insinna

Dal 26 novembre prossimo Flavio Insinna sarà inviato di un programma esperimento di Rai 3: La strada senza tasse, che prende ispirazione da un format britannico di successo, si svolgerà a Eboli e darà ai cittadini la possibilità di autogestirsi e autogovernarsi per cinque puntate senza la presenza dell'amministrazione locale. L'obiettivo è rispondere al pensiero comune di tutti gli italiani, stanchi di dover pagare tasse esose per servizi indecenti.

Pubblicato da Luana Rosato Lunedì 25 settembre 2017

La strada senza tasse, su Rai 3 il programma ‘esperimento’ con Flavio Insinna
Ansa – Flavio Insinna alla presentazione di ‘Dopo Fiction’ / Ansa

La strada senza tasse è un nuovo programma ‘esperimento’ di Rai 3 che vedrà Flavio Insinna nei panni di inviato: l’ex volto del ‘gioco dei pacchi’, dopo essere stato arruolato da Cartabianca accanto a Bianca Berlinguer, sarà al timone di una nuova trasmissione le cui riprese sono iniziate in questi giorni a Eboli, località divenuta nota grazie al libro di Carlo Levi.

‘Si può vivere senza pagare le tasse?’: a questa domanda Flavio Insinna e il pubblico di Rai 3 proveranno a rispondere con una inchiesta portata avanti da La strade senza tasse. Il programma, prodotto dalla Stand By Me di Simona Ercolani, prende spunto dal format della BBC ‘The day the government left’ che ha riscosso notevole successo in Inghilterra e in Danimarca. L’obiettivo è quello di dimostrare che l’autogoverno e l’autogestione dei servizi pubblici essenziali possono – o meno – essere possibili.

Leggi anche: Cartabianca, Flavio Insinna inviato: ‘Non è un tentativo di farlo perdonare dal pubblico’

Flavio Insinna su Rai 3 dal 26 novembre 2017

La strada senza tasse si svolgerà nel territorio di Eboli e sarà trasmesso da domenica 26 novembre 2017 su Rai 3: a Flavio Insinna spetterà il compito di raccontare come i cittadini di questo paesino si comporteranno autogestendosi senza la presenza dell’amministrazione pubblica.

L’idea, che nasce dal sentimento diffuso degli italiani, insofferenti nei confronti del pagamento delle tasse, tenterà di dare una risposta a coloro che credono che l’autogestione e l’autogoverno siano possibili.

Per cinque settimane, i cittadini di Eboli avranno il compito di gestire il budget corrispondente alle tasse dovute e provvedere a tutti i servizi erogati come luce, raccolta rifiuti, manutenzione delle strade.

Il programma esperimento di Rai 3 dimostrerà che una situazione tale è possibile o porterà gli abitanti a rimpiangere la vecchia amministrazione pubblica?

Antonio Ricci, attacco a Flavio Insinna: ‘Siamo stati leggeri’

Rai 3, dunque, sembra essere la rete della ‘rinascita’ di Flavio Insinna dopo il caso di ‘Affari tuoi’ sollevato da Striscia la notizia nei mesi precedenti.

Leggi anche: Flavio Insinna, Affari Tuoi e Striscia: una vicenda dai lati oscuri

Eppure, nonostante la diatriba tra il tg satirico di Canale 5 e il conduttore Rai sembrava essersi placata, è arrivata in questi giorni l’ennesima stoccata di Antonio Ricci contro Flavio Insinna.

Approfittando della presentazione della 30esima edizione di Striscia la notizia, Ricci ha commentato il ritorno in tv del collega: ‘Pensavo a delle pene per Insinna, ma una così grossa come andare a fare l’inviato di Bianca Berlinguer non me l’aspettavo! Pover’uomo. Povera donna. Povera tv pubblica’.

Così ha commentato l’autore del tg satirico di Canale 5, rivelando che Striscia era in possesso da tempo dei fuori onda di Insinna ad Affari Tuoi: ‘Ci ha spinti a mandarli in onda il monologo di Insinna sul Paese gentile, che in realtà era una recita di quarta categoria. Se diventi improvvisamente leader della sinistra e in realtà fai così, allora te le vai a cercare. E posso assicurare che siamo stati leggeri, tante cose non le abbiamo mostrate’.