Miss Usa 2017 è nata a Napoli: Kara McCullough è figlia di un militare

Definita una delle concorrenti più intelligenti della storia recente, Miss Usa 2017 è anche un po’ italiana: scienziata 25enne, Kara McCullough è nata a Napoli. ‘Merito’ del suo essere figlia di un ufficiale di marina in pensione, che all’epoca della sua nascita era di stanza in Italia

Pubblicato da Fulvia Leopardi Lunedì 15 maggio 2017

Miss Usa 2017 è nata a Napoli: Kara McCullough è figlia di un militare

C’è un pezzo di Italia nella nuova Miss Usa 2017: Kara McCullough è infatti nata a Napoli. La venticinquenne scienziata della Nrc, la commissione che regola l’uso civile dell’energia nucleare negli Stati Uniti, è dunque un po’ italiana, in quanto il padre militare era a Napoli insieme alla moglie quando la futura Miss America 2017 è nata. Rappresentante del Distretto della Columbia, la nostra ha battuto Miss Minnesota Meridith Gould e Miss New Jersey Chhavi Verg: ora rappresenterà gli Stati Uniti a Miss Universo. Sarà troppo scaramantica per un in bocca al lupo?

La Miss America che non ti aspetti ha un tocco di ‘originalità’ in più: oltre ad essere una scienziata e a non voler portare la pace del mondo – e per chi ha alzato già i forconi sul fatto che non tutte le miss sono stupide, sappia che sono stati gli stessi produttori a definirla una delle concorrenti più intelligenti della storia recente – Kara McCullough, 25 anni, Miss Usa 2017, è nata a Napoli.

La giovane (che sarà rappresentante degli Stati Uniti a Miss Universo 2017) è infatti figlia di un ufficiale di marina in pensione che all’epoca della nascita della futura Miss America 2017 si trovava a Napoli: Kara McCullough è poi cresciuta in Virginia ed ha viaggiato molto, dal Giappone alla Corea del Sud, dalle Hawaii alla Sicilia. Non sappiamo se Miss Usa 2017 tornerà a Napoli o se ci sia stata, ma la giovane merita comunque di essere raccontata al di là del suo essere per un po’ italiana.

Secondo la biografia, Kara McCullough è laureata in chimica, è impiegata come ricercatrice scientifica alla NRC (la commissione che regola l’uso civile dell’energia nucleare negli Stati Uniti) e alla pace nel mondo preferisce il femminismo e la sanità americana e per un po’, sui social, si è più parlato del cervello di una concorrente che delle misure.

Per la cronaca, McCullough, la Miss Usa 2017 nata a Napoli, ha risposto che la sanità è un privilegio per chi ha un lavoro, e che per questo si deve continuare a lavorare per avere assistenza sanitaria e posti di lavoro per tutti i cittadini americani. La McCullough non è femminista, anche se è una fan dell’uguaglianza tra sessi, soprattutto quando si tratta di lavoro; e alla carriera in tv, la Miss Usa 2017 napoletana preferisce una carriera nei campi di suo interesse (tecnologia, ingegneria e matematica) e di essere un esempio per le donne come lei interessate a queste aree: ‘Niente è difficile – ha concluso – se ci si lavora davvero’.