‘Cavallo di Troia’ contro i tumori: procedono i test sull’uomo

Pubblicato da Redazione NanoPress Martedì 12 febbraio 2019

‘Cavallo di Troia’ contro i tumori: procedono i test sull’uomo
Foto di Lightspring/Shutterstock.com

Una sostanza tossica che utilizzata in maniera mirata è capace di uccidere le cellule tumorali dal loro interno: è la speranza rappresentata dal nuovo farmaco Tisotumab Vedotin (TV).

Al momento questa sorta di nuovo “cavallo di Troia” farmacologico è stato testato sull’uomo contro sei tipologie tumorali: vescica, cervice, ovaie, esofago, polmone ed endometrio. Un’arma in più, ma anche una speranza per i pazienti resistenti ai farmaci attualmente impiegati. La sperimentazione è stata attualmente effettuata su un campione ridotto: appena 27 persone, ma i risultati sono incoraggianti e le risposte positive sono durate, a seconda della tipologia tumorale, dalle 22 alle 38 settimane circa.

Dati i risultati positivi dei test preliminari la sperimentazione del TV è passata ad una nuova fase. I ricercatori puntano ad allargare l’ambito di utilizzo del farmaco, estendendolo anche ad altre forme tumorali. Nella nuova sperimentazione saranno coinvolti altri 120 pazienti e la lista dei tumori trattati sarà ampliata.

Gli sperimentatori puntano anche a ridurre gli effetti collaterali manifestati dai pazienti ovvero epistassi, stanchezza, nausea e problemi agli occhi.