Lacrima un occhio: bambino di 4 anni scopre di avere un raro tumore

Il piccolo Harri lamentava lacrimazione da un occhio e si pensava a una semplice congiuntivite dovuta un raffreddore stagionale Invece era una rara forma tumorale.

Pubblicato da Diego Barbera Giovedì 22 novembre 2018

Lacrima un occhio: bambino di 4 anni scopre di avere un raro tumore
Da Pixabay

Una storia molto drammatica che arriva dal Regno Unito con protagonista un bambino di appena 4 anni. Harri Cook, è questo il nome dell’infante che ha scoperto di avere un tumore alle ossa molto raro dopo che l’occhio iniziato a lacrimare lo scorso settembre. La madre lo ha subito portato da uno specialista pensando che si trattasse di un raffreddore quando arrivate invece la terribile realtà sulla natura di questo sintomo legato a un sarcoma di Ewing. Scopriamone di più su questa vicenda che può di sicuro servire nella sua drammaticità anche come precedente e come informazione per tutte le famiglie a non sottovalutare il men che minimo sintomo.

La madre del piccolo Harri ha infatti commentato “Pensi sempre che non accadrà mai al tuo bambino, invece può succedere. Invito per questo motivo tutte le mamme a fare attenzione anche ai più piccoli segnali”. Come di recente dimostrato anche dall’adolescente considerato troppo pigro. Nel caso di Harri, chiunque avrebbe immaginato una spiegazione molto semplice e innocua a un occhio che lacrimava ma quando i dottori hanno approfondito hanno scoperto una tremenda verità. La storia arriva da Oltre Manica, più precisamente dalla cittadina di Tewkesbury, nel Regno Unito.

La tremenda scoperta

Mamma Carlie, 33 anni, aveva notato che il figlio Harri lacrimava da un occhio e pensava fosse una banale congiuntivite legata a un raffreddore stagionale. Tuttavia, il viso si è anche leggermente gonfiato, allarmando ancora di più la mamma. Ma una volta portato dal pediatra sono stati svolti alcuni esami che hanno sottolineato che la lacrimazione era dovuta non a un banale quanto a una rarissima forma tumorale chiamata sarcoma di Erwin che colpisce le ossa e che può portare ad alcuni sintomi che spesso vengono sottovalutati.

Come anticipato, oltre a lacrimare da un occhio il bambino ha visto il viso gonfiarsi e così uno specialista lo ha visitato e ha suggerito un ricovero immediato. Harri è stato dunque trasferito con la famiglia negli Stati Uniti in cui è stato sottoposto a un trattamento all’avanguardia con radioterapia tramite protoni e nonni tradizionali raggi-x. È stata utilizzata una piattaforma di raccolta fondi che ha permesso di raccattare qualcosa come €7000 per il viaggio e le cure necessarie.

In questo momento il piccolo Harri, otto mesi dopo l’inizio dei trattamenti, sta bene ed è in via di guarigione. Il sarcoma di Ewing è molto raro con appena 100 casi documentati in Italia ogni anno per un totale del 15% di tutti i sarcomi primitivi che colpiscono le ossa. Uno dei sintomi più comuni è proprio quello di un gonfiore, soprattutto quando il tumore si sviluppa nelle braccia o gambe.