Bonus asilo nido e baby sitter tagliati dal governo

Stop alle richieste. E chi ha fatto domanda nel 2018 dovrà consumare entro luglio il bonus asilo nido ed entro dicembre il bonus baby sitter

Pubblicato da Redazione NanoPress Giovedì 4 aprile 2019

Bonus asilo nido e baby sitter tagliati dal governo
Foto Pixabay

“Il contributo baby sitting o asilo nido non è stato prorogato per il 2019”. Ne dà notizia l’INPS con una nota pubblicata sul portale dell’istituto. A partire da quest’anno dunque il bonus baby sitter e il bonus asili nido non potranno più essere richiesti.
Chi ne ha fatto richiesta nel 2018 inoltre dovrà consumare entro il 31 dicembre 2019 il bonus baby sitter ed entro il 31 luglio 2019 il bonus asilo nido. Diversamente perderà tutti i benefici.

I bonus vengono cancellati a seguito della mancata proroga nella Legge di Bilancio voluta da Movimento 5 Stelle e Lega.
Il bonus era stato introdotto dal governo Letta e confermato dal governo Renzi fino al 2018.
Critiche le opposizioni che accusano il governo di appoggiare la famiglia tradizionale solo a parole mentre nei fatti cancellano gli aiuti ai neogenitori.

C’è spazio anche per un piccolo giallo: il vicepremier Di Maio nega che il bonus sia stato cancellato e anzi rivendica di averlo alzato da 500 a 1500 euro. In realtà il bonus indicato da Di Maio è un’altra misura, come denunciato dalla deputata PD Giuditta Pini: