Il corazziere nero accoglie i ministri (fra cui Salvini) all’evento contro il razzismo

Il carabiniere in questione è nato in Brasile ed è stato adottato all'età di un anno da una coppia siciliana

Pubblicato da Redazione NanoPress Giovedì 24 gennaio 2019

Il corazziere nero accoglie i ministri (fra cui Salvini) all’evento contro il razzismo
Immagine di repertorio/ANSA/ STRINGER

Ad accogliere i ministri, fra cui Matteo Salvini, all’incontro al Quirinale per il Giorno della memoria contro il razzismo c’era un corazziere di colore. Scelta azzeccatissima della presidenza della Repubblica, che così vuole rimarcare come l’Italia sia un paese che ripudia il razzismo.

Il ragazzone in questione, le cui iniziali sono N.T., è nato in Brasile poco meno di 30 anni fa ed è stato adottato all’età di un anno da una coppia siciliana.
Dopo l’ingresso nell’arma dei Carabinieri il suo metro e novantasei di altezza gli ha permesso di entrare a far parte del Reggimento Corazzieri.

Qualcuno sogghigna all’idea che Salvini sia stato accolto da un corazziere di colore, ma il ministro dell’Interno ha più volte ribadito di non avere nulla contro chi ha un colore della pelle diverso dal bianco: ciò che Salvini non tollera è che qualcuno possa entrare in Italia attraverso canali illegali.