Salvini difende il Presepe nelle scuole e accusa: ‘Chi tiene Gesù fuori dall’aula non è un educatore’

Marco Tarquinio, direttore di Avvenire, ha riservato parole dure per il vice premier

Pubblicato da Beatrice Elerdini Lunedì 3 dicembre 2018

Salvini difende il Presepe nelle scuole e accusa: ‘Chi tiene Gesù fuori dall’aula non è un educatore’
Foto: Ansa

Il Natale è ormai vicino e come ogni anno è tornata puntuale l’annosa questione del Presepe: allestirlo o non allestirlo all’interno delle scuole? In una polemica del genere non poteva mancare l’intervento del ministro dell’Interno. Matteo Salvini non solo ha sottolineato che è legittimo portarlo tra le mura dei nostri istituti scolastici, ma chi non lo fa non è un educatore.

“Il presepe a Natale? Non penso che Gesù Bambino e Tu scendi dalle stelle possano dar fastidio a qualcuno. Chi tiene fuori dall’aula di scuola Gesù Bambino non è un educatore”. Sono le parole del vicepremier Matteo Salvini pronunciate durante un’intervista a Rtl 102.5.

Il ministro ha poi rincarato la dose: “Ai maestri che lavorano nelle nostre scuole dico che chi tiene Gesù bambino fuori dalla porta delle scuole sbaglia”.

Proprio ieri Marco Tarquinio, direttore di Avvenire, ha scritto un editoriale contro Salvini: “Chi ha votato la ‘legge della strada’ ci risparmi almeno parole al vento e ai social sullo spirito del Natale, sul presepe e sul nome di Gesù. Prima di nominarlo, Lui, bisogna conoscerlo”. Parole dure che non lasciano spazio a interpretazioni.

LEGGI ANCHE: Salvini: “L’UE può mandare anche Padre Pio ma smonterò la Fornero”