Berlusconi: ‘Siamo dentro a una democrazia illiberale. Presto il governo cadrà’

La replica di Salvini: 'Italia mai più serva se c'è la Lega al governo'

Pubblicato da Beatrice Elerdini Lunedì 12 novembre 2018

Berlusconi: ‘Siamo dentro a una democrazia illiberale. Presto il governo cadrà’
Ansa

Duro l’intervento di Silvio Berlusconi sull’operato del governo giallo-verde, in occasione del congresso nazionale dei giovani di Forza Italia a Roma: ‘Sono convinto che non potrà durare cinque anni’. Il Cavaliere intravvede già la fine dell’esecutivo guidato dal premier Giuseppe Conte.

‘La Lega si accorgerà presto di non poter tradire il programma del centrodestra presentato ai nostri elettori. Quando questo avverrà, ci saranno solo due possibilità sul tavolo. La prima un mandato al centrodestra che trovi i voti neccessari in parlamento per formare una maggioranza. Altrimenti si dovrà andare a nuove elezioni’. Ha spiegato Silvio Berlusconi.

Abbiamo la certezza che questo Governo non possa durare e siamo convinti che la Lega si accorgerà di non poter tradire il programma di centrodestra presentato ai suoi elettori. Concluso questo esperimento fallimentare torneremo a guidare l’Italia.

Pubblicato da Silvio Berlusconi su Domenica 11 novembre 2018

Il leader di Forza Italia ha espresso tutta la sua preoccupazione: ‘Se si continua così, siamo davvero all’anticamera di una dittatura… Tutte le dichiarazioni dei Cinque Stelle mettono molta preoccupazione. Siamo in una democrazia illiberale.

Ha poi aggiunto: ‘Siamo nella stessa situazione del 1994, ma almeno l’allora Pci aveva esperienza di amministrazione pubblica. I grillini aggiungono al loro vetero comunismo anche una smodata invidia sociale e una assoluta ignoranza e non conoscenza dell’amministrazione pubblica. A nessuno verrebbe in mente di consegnare una azienda anche piccola a chi non la conoscesse, eppure è accaduto in Italia ed è così oggi.

Il Cavaliere ha poi concluso: ‘Le misure annunciate vanno a toccare le libertà dei cittadini. Una su tutte: la ferma volontà di creare uno stato etico che sceglie al posto dei cittadini cosa è bene e cosa è male e ai cittadini lo impone’.

LEGGI ANCHE: Fischi e urla contro Salvini, donna fermata e portata in Questura