Di Maio ricorda Marcinelle e il web ironizza: ‘Lui è la prova che è meglio emigrare’

Il vicepremier cinquestelle aveva commentato così la tragedia dei minatori italiani morti in Belgio: 'Questa vicenda insegna che non bisogna partire'

da , il

    Di Maio
    / Ansa

    Le parole di Luigi Di Maio sulla tragedia di Marcinelle hanno provocato una valanga di commenti ironici sui social, dopo che il leader pentastellato aveva affermato che ‘gli italiani non devono partire’, emigrare, per cercare fortuna: “La riflessione che suscita in me Marcinelle è che non bisogna partire, non bisogna emigrare e dobbiamo lavorare a non far più emigrare i nostri giovani”, aveva dichiarato Di Maio, dopo, tra l’altro, che il ministro degli Esteri, Enzo Moavero, aveva fatto insorgere la Lega quando, ricordando i 132 minatori italiani morti nel 1956, aveva osato parlare di ‘tragedia dell’immigrazione’ azzardando un paragone tra migranti italiani che andavano a lavorare nelle miniere in Belgio con i migranti che oggi sbarcano in Italia dall’Africa. Ad ogni modo Twitter è esploso con l’hashtag #dimaio e #marcinelle con tutta la carica ironica degli utenti che hanno risposto a modo loro al vicepremier del Movimento Cinque Stelle. Sfoglia per leggere alcuni degli interventi più apprezzati dagli utenti.

    Il leader 5Stelle ha commentato la tragedia dei minatori italiani morti in Belgio dicendo: “Questa vicenda insegna che non bisogna partire”, ma in molti hanno risposto con messaggi ironici come: ‘Lui è la prova che è meglio emigrare’, sfoglia per leggere altri tweet:

    #DiMaio insegna che bisogna emigrare

    #Marcinelle insegna che non bisognerebbe emigrare, #DiMaio che non bisognerebbe votare.

    La strage degli innocenti compiuta da Erode insegna che non bisogna nascere. #DiMaio

    #DiMaio: “#Marcinelle insegna che non bisogna emigrare”. E se non c’è pane, mangino brioche #9agosto

    Per #DiMaio: “Marcinelle insegna che non bisogna emigrare dall’Italia”. E il Titanic ci spiega perché non è opportuno andare in crociera!

    #Dimaio su marcinelle “la tragedia ci deve far riflettere e ricordare che non si deve emigrare”. Che è come dire che i 469 morti nel 2018 sul lavoro ci devono ricordare che non si deve lavorare e i più di 3000 morti ogni anno sulle strade che non si deve viaggiare. Cioè nulla.

    Il mal di denti ci insegna che non si deve mangiare. #DiMaio

    #DiMaio: “La vecchiaia insegna che bisogna morire da piccoli.”

    Mi vergogno di avere un ministro del lavoro che dice le cose che #Di Maio ha detto sulla strage di #Marcinelle. Mi vergogno come italiano.