Salvini: ‘Cartelle esattoriali sotto i 100mila euro? Da condonare’

Il ministro dell'Interno annuncia un condono per i piccoli e medi evasori

da , il

    Salvini: ‘Cartelle esattoriali sotto i 100mila euro? Da condonare’

    “Chiudere subito tutte le cartelle esattoriali di Equitalia per cifre inferiori ai 100mila euro”. Il ministro dell’Interno Matteo Salvini torna sul suo obiettivo di pace fiscale e parla nel corso delle celebrazioni del 224° anniversario della Fondazione della Guardia di Finanza.

    Dopo avere ringraziato i finanzieri per gli ottimi risultati nel contrasto all’evasione e ai reati fiscali, Salvini annuncia di voler condonare le cartelle sotto ai 100mila euro “per liberare milioni di italiani incolpevoli ostaggi e farli tornare a lavorare, sorridere e pagare le tasse”.

    Oltre al condono Salvini annuncia un taglio delle tasse: “Ora tocca al governo semplificare il sistema fiscale e ridurre le tasse”.

    Per Salvini i nemici naturali delle Fiamme Gialle non devono essere i piccoli evasori, ma i grandi evasori e gli evasori totali: “Dodicimila evasori totali sconosciuti al fisco e grandi evasori che hanno rubato una media di 2 milioni di euro a testa. Onore alla Guardia di Finanza che li ha scovati”.