Elezioni Molise: Donato Toma (centrodestra) è il nuovo presidente della Regione

Donato Toma vince sostenuto da una folta coalizione di centrodestra. Il MoVimento 5 Stelle ottiene il miglior risultato come partito che corre da solo, ma non raggiunge i numeri per governare

Pubblicato da Redazione NanoPress Lunedì 23 aprile 2018

Elezioni Molise: Donato Toma (centrodestra) è il nuovo presidente della Regione
Donato Toma / ansa

Le elezioni regionali in Molise si chiudono con la vittoria di Donato Toma, candidato del centrodestra, che ottiene il 43,46% delle preferenze. Arriva secondo Andrea Greco (M5S) col 38,5% mentre il candidato del centrosinistra Veneziale si ferma al 17,1. Di Giacomo di Casapound ottiene appena lo 0,42%.

Donato Toma ha accolto la vittoria con un post social: “Ha vinto chi conosce i problemi di questa terra e sa come risolverli, ma soprattutto ha vinto la coalizione dei molisani. Adesso andiamo a governare #perbene. Buongiorno Molise e GRAZIE!

Nella coalizione di centrodestra Forza Italia è il primo partito, che con 12.518 voti ottiene il 9,40%. Seguono, in ordine, la lista civica Orgoglio Molise (8,42%), Lega (8,28%), Popolari per l’Italia (7,20%), Fdi (4,49%), Iorio per il Molise (3,57%), Movimento nazionale per la sovranità (2,81%), Il popolo della famiglia (0,41%).

Chi è Donato Toma

Donato Toma è un commercialista e docente universitario. E’ nato nel 1957 ed è il maggiore di sei figli. Dopo il liceo scientifico supera il concorso per entrare nell’arma dei Carabinieri. Poi la scelta della facoltà di Economia e Commercio e la laurea all’Università Federico II di Napoli nel 1984. Due anni dopo si abilita all’insegnamento di materie giuridiche ed economiche. Nello stesso anno si abilita commercialista. La prima esperienza come insegnante avviene in un istituto tecnico di Campobasso, poi la collaborazione con l’Università degli Studi del Molise.
Diventa poi revisore dei conti al Comune di Campobasso e in seguito assessore al Bilancio. Ricopre lo stesso ruolo anche al Comune di Bojano.
Diventa infine presidente del Consiglio dell’ordine dei commercialisti e degli esperti contabili di Campobasso.
Ha tre figli.

Le reazioni

Il MoVimento 5 Stelle anche in queste regionali ottiene il maggior numero di voti come partito che corre da solo, ma come avvenuto alle politiche del 4 marzo paga la sua determinazione a non stringere alleanze. Esprime comunque parole di soddisfazione Andrea Greco, il candidato grillino: “E’ un risultato storico a livello regionale. Forse il Movimento Cinque Stelle non aveva mai fatto così bene in un’elezione regionale. Siamo passati da due consiglieri a sei, sei persone che si batteranno per difendere le idee del Movimento e soprattutto per rendere onore ai cittadini che ci hanno votato. Io parlerei di risultato storico, non di fallimento”.

Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, che in Molise ha ottenuto il 4,49%, tira Mattarella per la giacchetta: “La schiacciante vittoria del centrodestra in Molise con il fondamentale contributo di Fdi, unico partito che cresce rispetto alle politiche, è un’altra indicazione chiara per il Presidente Mattarella: gli italiani vogliono un governo guidato dal c.destra e con un programma di centrodestra. Complimenti e buon lavoro al neo governatore Donato Toma! Ora a testa bassa per strappare anche il Friuli Venezia Giulia alla sinistra”.