Telepass in Europa, come funzionerà il nuovo sistema e i costi

Si apre l'era di un nuovo Telepass per gli automobilisti italiani, un sistema che di fatto unirà Francia, Spagna, Italia e Portogallo

Pubblicato da Riccardo Mantica Venerdì 6 aprile 2018

Telepass in Europa, come funzionerà il nuovo sistema e i costi

Il nuovo Telepass europeo è ora una realtà. Una grossa novità per chi si sposta oltre confine con la propria auto, sia per viaggi di lavoro che di piacere. Il nuovo sistema permetterà infatti all’utente di poter pagare l’autostrada anche oltre i confini con l’Italia tramite il dispositivo gestito dall’Atlantia S.p.A. Per accedere al nuovo ‘Telepass Europeo’ i clienti potranno richiedere l’attivazione sul proprio contratto Telepass Family presso i Punto Blu presenti sulla rete autostradale e ottenere il nuovo dispositivo. In particolare, grazie all’accordo tra Telepass, la francese Aprr-Area e la spagnola Pagatelia, i clienti potranno ora viaggiare liberamente sulla rete autostradale italiana, francese, spagnola e portoghese.

Già lo scorso dicembre la società Atlantia S.p.A aveva annunciato che lo strumento elettronico che permette di pagare il pedaggio autostradale in Italia, sarebbe stato disponibile in Europa per i privati a partire dalla prima metà del 2018.

Nuovo Telepass europeo, si pagheranno anche i parcheggi

Con il nuovo Telepass Europeo per le auto, oltre al pedaggio, sarà possibile pagare anche i parcheggi nelle città coperti dal servizio. Alle principali città italiane come Milano, Roma, Torino, Firenze e Napoli altri 400 parcheggi saranno disponibili su una rete che comprenderà città europee quali Parigi, Madrid e Barcellona.

I costi del Telepass europeo

Per attivare questo tipo di servizio (in modalità pay per use) basterà pagare sei euro ed un canone di 2,4 euro per i mesi in cui si va oltre frontiera. L’importo del pedaggio estero sarà fatturato e addebitato sul proprio conto corrente insieme al pedaggio italiano e con le stesse modalità. Dopo la prima fase di avvio l’attivazione sarà possibile anche attraverso il sito www.telepass.com.