Le diagnosticano un cancro all’utero, il compagno la lascia perché non può fare sesso

Jessica Shaw, 30 anni da York, ha raccontato al Mirror la sua odissea anche per rompere un tabù per gli altri malati di cancro: "Ora sono single ma sono felice di essere viva"

Pubblicato da Lorena Cacace Mercoledì 20 febbraio 2019

Le diagnosticano un cancro all’utero, il compagno la lascia perché non può fare sesso
Immagine by Pixabay

Le diagnosticano un cancro all’utero e il compagno la lascia perché non può più fare sesso. È la storia di Jessica Shaw, 30 anni da York, raccontata dal Mirror. La donna, infermiera e madre di 4 figli, aveva scoperto di avere un tumore all’utero nel 2017, a due mesi dalla nascita dell’ultimo figlio e si era sottoposta a una isterectomia totale per l’asportazione dell’utero. Dopo essere passata attraverso l’incubo dell’intervento e delle cure, sembrava essere guarita, ma nel 2018 il tumore aveva attaccato la cervice. È stato allora che il compagno l’ha lasciata, dicendole che non avrebbe sopportato un altro periodo senza sesso. “Mi aveva promesso il mondo”, ha ricordato la donna al tabloid.

La 30enne ha svelato altri dettagli al giornale, in particolare il suo rapporto felice con il sesso. “L’ho sempre fatto con la persona che amavo, anche sei volte al giorno. Non poterlo più fare è stato difficile”, ha ammesso.

Per lei era una cosa importante ma la malattia ha avuto la meglio. “Credo di aver avuto i sintomi già quando ero incinta, ma in gravidanza non ho potuto fare nulla”, ha raccontato.

Due settimane dopo la nascita del figlio ha avuto un brutto mal di schiena con perdite di sangue che l’hanno costretta al ricovero in ospedale dove ha ricevuto la diagnosi di tumore all’utero.

L’operazione, la radioterapia e le cure l’hanno salvata, ma un anno più tardi il male è tornato, questa volta alla cervice.

“Due settimane prima il mio ragazzo mi aveva regalato un vestito per portarmi fuori. Mi aveva promesso il mondo e pensavo che mi avrebbe supportato ancora, ma quando sono andato a casa sua e gli ho detto che avevano di nuovo il cancro, mi ha guardato e ha detto che non poteva più farlo”, ha ricordato.

Il fatto di non poter più avere rapporti sessuali sarebbe stata la causa della loro separazione. “Non me l’ha mai detto direttamente, ma penso che abbia avuto a che fare con questo”, ha ammesso la donna.

“Inizialmente, ero arrabbiata, ma non lo biasimo più”, ha continuato Jessica che da allora è rimasta single.

“Ho ancora paura di fare sesso, ma penso che sia molto importante per gli altri malati di cancro parlare di queste cose che non dovrebbero essere un tabù”.

“Mi piacerebbe avere rapporti ancora con qualcuno, ma dovrebbe essere davvero speciale. Ora rimarrò single per un po’ ma sono davvero felice di essere viva”, ha concluso.