Si chiudono per gioco nel congelatore, morti tre bambini

In Florida tre bambini di 1, 4 e 6 anni sono morti dopo essere rimasti intrappolati nel congelatore per gioco: indagini in corso

Pubblicato da Lorena Cacace Mercoledì 16 gennaio 2019

Si chiudono per gioco nel congelatore, morti tre bambini
Il freezer dove sono stati trovati i bambini/Suwannee County Sheriff

Dramma a Live Oak, in Florida, dove tre bambini sono morti dopo essersi chiusi per gioco nel congelatore. Secondo quanto ricostruito dall’ufficio dello sceriffo della contea di Suwannee, i tre piccoli di 1, 4 e 6 anni stavano giocando nel giardino di casa quando sarebbero entrati da soli nel freezer che era stato lasciato in giardino prima di essere portato a casa, rimanendo bloccati. A trovarli sono stati la nonna di due dei piccoli e la mamma del terzo che condividono la casa e che in quel momento erano in casa, una in bagno, l’altra in camera a dormire prima del turno di notte. Dopo aver chiamato i soccorsi, le donne hanno tentato la rianimazione ma per i tre bimbi non c’è stato nulla da fare.

“Non ci sono parole per descrivere quanto io sia affranto”, ha dichiarato lo sceriffo Sam St John in un comunicato. “Ogni volta che ti occupi di bambini e succedono cose del genere ti si lacera il cuore”.

Yesterday evening the Suwannee County Sheriff’s Office – Communications Center received a 911 call from a residence on…

Pubblicato da Suwannee County Sheriff's Office su Lunedì 14 gennaio 2019

Le autorità hanno segnalato il caso agli uffici competenti che indagheranno su ogni aspetto della vicenda anche se non è escluso che si sia trattato di un gioco pericolo finito male.

I tre bambini erano in cortile, sorvegliati dalla nonna che sarebbe andata in bagno per circa 10 minuti, il tempo che i bambini salissero sul congelatore, che non aveva un lucchetto, rimanendo bloccati. Quando la donna è tornata non li ha più trovati e ha svegliato l’altra mamma, iniziando a cercarli ovunque.

Una volta aperto il congelatore hanno trovato i tre piccoli, già esanimi. Inutile la corsa in ospedale dove i bambini sono arrivano già morti.