Il primo uomo in attesa di trapianto di testa ha avuto un figlio: la storia straordinaria di Valery Spiridonov

ASCOLTA L'ARTICOLO

Valery Spiridonov, 33enne russo, il primo uomo a mettersi in lista perr un trapianto di testa, ha avuto anche un figlio. La sua incredibile storia.

Pubblicato da Beatrice Elerdini Mercoledì 19 dicembre 2018

Il primo uomo in attesa di trapianto di testa ha avuto un figlio: la storia straordinaria di Valery Spiridonov
Foto: Pixabay

Valery Spiridonov, 33enne russo, è il primo uomo in attesa di trapianto di testa. Oggi Valery è diventato papà. La straordinaria operazione, se e quando verrà eseguita, dovrebbe essere condotta da un dottore italiano, il dottor Sergio Canavero, un neurochirurgo che da anni vive e lavora in Cina. Oggi però raccontiamo un’altra storia: di recente Valery è riuscito a coronare il suo sogno di avere un bambino. Ora si dice realmente felice e soddisfatto della sua vita. A raccontare la sua incredibile storia, il Daily Mail.

Il 33enne è nato con una patologia chiamata Werdning-Hoffmann, una grave forma di atrofia muscolare spinale che solitamente non lascia grandi speranze di sopravvivenza. Valery, perfettamente conscio del suo destino, ha deciso così di cercare un medico disposto a sottoporlo allo storico trapianto: ‘Non avevo niente da perdere, per questo mi sono affidato al dottor Canavero’.

Ora il 33enne, esperto informatico di 33 anni, vive in una meravigliosa villa in Florida, insieme alla sua bellissima moglie, Anastasia Panfilova, sua connazionale. Pochi mesi fa, l’arrivo del loro primogenito.

I due si erano conosciuti durante alcuni incontri di lavoro. Anche Anastasia è una professionista, con un master in chimica. ‘Alcune persone sono più profonde, piacevoli, fedeli, gentili e anche, molto spesso, davvero intelligenti… Non sono queste le cose più importanti?’, ha detto Valery parlando del suo amore.

In attesa del trapianto, Valery si è progettato da solo una sedia a rotelle all’avanguardia per migliorare al massimo la qualità delle sue giornate.