Bimba di tre anni violentata dal custode del condominio, ricoverata in prognosi riservata

La comunità è sotto shock per quest'ennesimo caso di violenza sessuale ai danni di una bambina. Il responsabile ha rischiato il linciaggio prima dell'arresto da parte della polizia

Pubblicato da Kati Irrente Lunedì 17 dicembre 2018

Bimba di tre anni violentata dal custode del condominio, ricoverata in prognosi riservata
Una bimba regge un nastro nero mentre sta in braccio alla mamma durante una protesta contro la violenza sulle bambine in India. ANSA

Una bambina di soli tre anni è stata stuprata sulle scale di casa dal custode del palazzo in cui abita con la famiglia. La piccola ora si trova ricoverata in ospedale per le lesioni subite. I medici non hanno ancora sciolto la prognosi che resta riservata.

Orrore in India: bimba stuprata e lasciata agonizzante

La bambina è stata trovata da alcuni vicini di casa sulle scale dell’immobile in cui abita la famiglia, nel quartiere di Bidanpur a Delhi. La piccola era priva di conoscenza e sanguinante.

E’ stata subito allertata un’ambulanza e i soccorsi sono arrivati a prelevare la bambina per portarla in ospedale. Lì un team di medici l’ha operata ma la prognosi non è stata sciolta. Versa dunque in condizioni critiche.

Leggi anche Bambina di 4 anni stuprata dal vicino di casa

L’autore dello stupro ha 40 anni

Secondo la Bbc il responsabile della violenza sessuale ai danni della bimba di tre anni è un vicino di casa, una guardia di sicurezza di 40 anni che lavora nel palazzo dove vive la bambina. L’uomo sarebbe stato arrestato dalla polizia dopo che un gruppo di persone del quartiere ha cercato di linciarlo. Come riferisce il Times of India, i genitori della bambina erano fuori casa per lavoro quando la violenza è avvenuta. Secondo gli inquirenti l’uomo avrebbe offerto dolci alla bimba per attirarla e farla uscire dalla sua abitazione.

Leggi anche Bambina di sei anni stuprata: era stata rapita a un corteo nuziale

Lo stupro nel giorno di un triste anniversario

La violenza sessuale nei confronti della piccola è avvenuta nel sesto anniversario del brutale stupro di gruppo di una studentessa su un autobus a Delhi, che provocò la morte della vittima dopo 13 giorni di agonia, e che fece partire un movimento di protesta e di indignazione contro le violenze sessuali ai danni di minorenni. Proteste che portarono anche a una revisione normativa di inasprimento delle pene per gli autori di stupri su minori.

Leggi anche Operaio abusa della figlia di 13 anni: ‘E’ normale, succede in tutte le famiglie’

Il fenomeno degli stupri su minori in India ha proporzioni gigantesche. Secondo recenti dati del governo, il 52% dei bambini indiani ha subito abusi. Nel 2016 sono stati registrati 19.765 stupri su minori, ogni 155 minuti subisce violenza un bambino sotto i sedici anni, mentre ogni 13 ore un bambino sotto i dieci viene stuprato.

Leggi anche Lotta agli stupri in India: pena di morte per chi violenta minori di 12 anni