Neonata di due settimane uccisa da un bacio: un parente le ha trasmesso l’Herpes

ASCOLTA L'ARTICOLO

I genitori aveva posto a tutti il divieto di avvicinarsi alla piccola se malati, eppure qualcuno l'ha infettata

Pubblicato da Beatrice Elerdini Martedì 11 dicembre 2018

Neonata di due settimane uccisa da un bacio: un parente le ha trasmesso l’Herpes
Foto: Pixabay

La piccola Kiara è morta a sole due settimane di vita per colpa del virus dell’Herpes. A trasmetterglielo con buona probabilità, un parente o un amico di famiglia. La neonata è deceduta per un bacio infetto, nonostante i genitori avessero imposto a tutti il divieto di avvicinarsi alla piccola se malati e comunque sempre dopo aver lavato le mani. La drammatica vicenda si è consumata in Gran Bretagna.

Secondo quanto riportato dal Daily Mail, Kiara ha iniziato a stare male improvvisamente, faceva fatica a respirare e così i genitori l’hanno immediatamente portata al pronto soccorso. Non appena i medici hanno capito che si trattava di Herpes virus, hanno messo la piccola in coma farmacologico. Se anche si fosse svegliata, avrebbe riportato danni cerebrali irreversibili. Per Kiara è andata diversamente, nel giro di pochi giorni è morta.

‘Nemmeno nei miei incubi peggiori ho pensato che un bacio potesse uccidere mia figlia’, ha dichiarato la mamma, Kelly Ineson, evidentemente sconvolta dalla perdita della piccola appena nata.

La morte di un neonato per colpa di un bacio infetto non è un caso così isolato. I genitori di un’altra vittima, Kit, hanno dato vita a una fondazione per informare quante più persone possibili sui rischi dell’herpes virus nei bambini piccoli.