Obesa si siede sul ragazzo e lo schiaccia a morte

Per Windi Thomas la sentenza arriverà il 21 dicembre. Al momento rimane agli arresti nella prigione della contea di Erie, in attesa della condanna.

Pubblicato da Kati Irrente Martedì 4 dicembre 2018

Obesa si siede sul ragazzo e lo schiaccia a morte

Una donna obesa del peso di oltre 136 chili si è dichiarata colpevole di omicidio di terzo grado per aver schiacciato a morte il suo ragazzo. La 44enne Windi Thomas ha ucciso il fidanzato coetaneo, Keeno Butler, nella loro casa di Erie, in Pennsylvania, lo scorso 18 marzo 2018, dopo una discussione.

La donna ha inizialmente attaccato Butler colpendolo alla testa con una gamba del tavolo e accoltellandolo alla mano. Poi lo ha schiacciato usando il suo corpo, forte di 136 chili di peso, sedendosi proprio sul petto dell’uomo, che pesava meno di 54 chili.

Secondo la dichiarazione giurata, la morte di Butler è stata “causata da insufficienza respiratoria conseguente a trauma da corpo contundente al collo e compressione toracica, esacerbata da un trauma laterale della testa”.

Come riportato da Go Erie, gli agenti di polizia hanno scoperto il corpo di Butler nel soggiorno dell’appartamento, in seguito a una chiamata al 911 da parte della donna che ha riferito di aver ucciso qualcuno.

Pubblicato da Windi Thomas su Martedì 13 giugno 2017

Secondo quanto riferito da Erie News Now, la donna avrebbe assunto cocaina, e proprio l’assunzione della droga sarebbe stata alla base del litigio con il fidanzato. Secondo la sorella della vittima la coppia aveva da sempre una relazione difficile, tanto che ha affermato di sapere che “Era qualcosa che prima o poi sarebbe accaduto”. Sandra Butler ha poi voluto ricordare che il fratello Keeno lascia una figlia, Adele Brown, due nipoti, la madre e nove fratelli, tra cui Sandra, che ora aspettano solo di avere giustizia.

Per Windi Thomas la sentenza arriverà il 21 dicembre. Al momento rimane agli arresti nella prigione della contea di Erie, in attesa della condanna.