Va a trovare i cari al cimitero, cade e muore per ipotermia

L'autopsia ha confermato che la donna è morta per ipotermia, dopo aver passato ore e ore di agonia al freddo. E' stata aperta un'inchiesta sui mancati soccorsi

Pubblicato da Kati Irrente Lunedì 5 novembre 2018

Va a trovare i cari al cimitero, cade e muore per ipotermia
Foto Pixabay

Era andata a portare un fiore ai suoi cari deceduti, ma il destino le ha giocato un brutto scherzo. Il corpo privo di vita della 56enne Jacqueline Parsons è stato ritrovato all’interno del cimitero di Hull (Kingston upon Hull), cittadina dello Yorkshire in Inghilterra, solo diverse ore dopo una segnalazione fatta da un passante. La donna, secondo quanto ricostruito dalla polizia, è caduta dalla bici e si è fatta male. Un passante che stava portando a spasso il suo cane l’ha vista in difficoltà e ha chiamato i soccorsi. Ma nessuno l’ha trovata in tempo. E la donna è morta congelata.

E’ rimasta per ore sotto un albero, appoggiata alla sua bicicletta dopo essere caduta ed essersi fatta male mentre si trovava all’interno del cimitero locale.

Quando un passante l’ha vista le ha chiesto se voleva chiamare un’ambulanza e lei avrebbe risposto: ‘No. Voglio aiuto’. Il passante però l’ha lasciata lì e se ne è andato a casa. Da quanto sta emergendo dalle indagini l’uomo avrebbe poi chiamato la polizia dopo circa un’ora e mezza.

I soccorritori non hanno visto la donna in difficoltà

Allora è scattata l’allerta alle autorità, ma nessuno l’ha trovata fino al giorno dopo. Non è ancora chiaro il motivo per cui la donna non è stata rintracciata in tempo. Si era spostata leggermente dal posto in cui l’aveva vista il passante, probabilmente per ripararsi sotto alcuni alberi. Non è ancora stato chiarito perché il passante non sia rimasto con lei fino all’arrivo dei soccorsi. Gli inquirenti hanno aperto un’inchiesta per stabilire eventuali responsabilità.

L’autopsia ha confermato che la donna è morta per ipotermia, dopo aver passato ore e ore di agonia al freddo.

Intervistato dai media locali, Rob, il fratello della vittima che vive a Stratford-upon-Avon nel Warwickshire, ha espresso tutto il suo dolore: “Già è terribile scoprire di aver perso una sorella, scoprire anche questo è insopportabile. Non solo stava soffrendo, ma era anche da sola. Era una donna dolce e doveva partire per le vacanze con la sorella e la sua famiglia. E invece ora è in una bara”.