Stuprata a 4 anni da 5 uomini in un ospedale dell’Uttar Pradesh in India

Alla nonna ha raccontato che a farle del male è stato un inserviente dell'ospedale insieme ad altri 4 uomini mentre era sola nella stanza. La polizia ha preso in custodia un uomo e sta dando la caccia agli altri.

Pubblicato da Kati Irrente Lunedì 5 novembre 2018

Stuprata a 4 anni da 5 uomini in un ospedale dell’Uttar Pradesh in India
Proteste contro la violenza sulle donne in India/ANSA

Stuprata a 4 anni da 5 uomini mentre era nel reparto di terapia intensiva in un ospedale nell’Uttar Pradesh, nel nord dell’India. Sui media italiani è questa la notizia che ha cominciato a circolare fin dal 4 novembre, ma a subire l’orrore è stata invece un’adolescente ancora minorenne, non una bambina in età prescolare. A prescindere da questo dettaglio resta la gravità del fatto. La diciassettenne si trovava ricoverata nel reparto di terapia intensiva di un ospedale privato nella città di Bareilly a causa di un avvelenamento dovuto al morso di un insetto velenoso.

Alla nonna la ragazza ha raccontato che a farle del male è stato un inserviente dell’ospedale insieme ad altri 4 uomini mentre era sola nella stanza. La polizia ha preso in custodia un uomo e sta dando la caccia agli altri.

Uno dei violentatori è un membro dello staff

La 17enne è stata violentata mercoledì sera, un giorno dopo essere stata ricoverata in terapia intensiva dopo essere stata morsa da un insetto velenoso, secondo la denuncia presentata da suo padre.

La ragazza non era nella condizione di parlare o chiedere aiuto al momento dell’incidente. Ma lei ne ha informato i parenti quando è stata trasferita di reparto al venerdì.

Secondo la denuncia, la persona fermata ha violentato la ragazza nel suo letto mentre lei si trovava in cura all’interno della terapia intensiva. Nessuno avrebbe visto nulla dato che il letto ha lunghe tende che lo circondano. Ciò avrebbe dunque impedito la vista di cosa stava accadendo ad altri membri dello staff. Lo ha detto il sovrintendente della polizia di Bareilly, Abhinandan Singh.

La polizia ha quindi avviato un’indagine. Singh ha detto che due squadre di polizia stanno cercando Sunil Sharma, un membro dello staff dell’ospedale, e almeno altre tre persone, che sono in fuga. I responsabili sono stati accusati in base alla legge sulla protezione dei minori da reati sessuali (Pocso).

La direzione dell’ospedale ha negato lo stupro

La direzione dell’ospedale ha negato lo stupro, in una nota ufficiale rilasciata dal nosocomio si legge: “C’erano altri pazienti e almeno tre membri dello staff all’interno della terapia intensiva mercoledì. Nessuno di loro ha confermato le affermazioni della ragazza”. Ad ogni modo le autorità ospedaliere collaboreranno con le indagini della polizia.

L’adolescente è stato sottoposto a un esame medico sabato. Gli investigatori hanno inviato i vestiti che indossava al momento dell’incidente per i test forensi.

LEGGI ANCHE: CITTA’ PIU’ PERICOLOSE DEL MONDO PER LE DONNE, LA CLASSIFICA

IL PRECEDENTE
Questo è il secondo episodio del genere in Uttar Pradesh in meno di un mese. Il 15 ottobre scorso un altro membro dello staff ospedaliero e un farmacista tirocinante hanno presumibilmente violentato un’adolescente all’ospedale distrettuale di Bagpat. Gli imputati sono stati arrestati e sono sotto processo.