Finge il cancro per fare la bella vita alle spalle della moglie: condannato

La storia di una donna il cui marito ha mentito per anni dicendo di avere un cancro terminale. E' stato giudicato colpevole di aver truffato la suocera usando duemila sterline per le vacanze

Pubblicato da Kati Irrente Martedì 16 ottobre 2018

Finge il cancro per fare la bella vita alle spalle della moglie: condannato
Foto Pixabay

David Carroll, 35 anni, aveva detto che era malato di leucemia al primo incontro con Lucy Witchard, 31enne di Leicester. Era il 2006. E ha mentito con tutta la sua famiglia per diversi anni senza essere mai scoperto. La coppia si è sposata nel 2011. Nel 2015 Carroll ha raccontato a sua suocera Linda Eccles, che era rimasta vedova tre anni prima, che avrebbe avuto solo cinque mesi di vita. Il motivo era sempre un tumore, un cancro terminale allo stomaco. La donna allora gli ha dato 2.000 sterline per sottoporsi a un trattamento negli Stati Uniti. Ma tutti i soldi che ha ricevuto per curare il tumore inesistente, in realtà venivano usati per vacanze e spese pazze.

Una truffa durata dieci anni

David Carroll fingeva di avere un cancro terminale per poter ricevere denaro dai familiari. Ha truffato per 2,000 sterline la suocera, che soffre di sclerosi multipla, facendole credere di essere gravemente ammalato. La famiglia non si è accorta di nulla per anni. Poi il sospetto della frode è arrivato mentre lui era negli Stati Uniti.

La suocera ha testimoniato: “Nel 2015, Dave è venuto da me ed era molto turbato. Mi disse che gli erano stati concessi da 5 a 10 mesi di vita e che non c’erano altre cure disponibili per lui. Avevo denaro, volevo impedire che mia figlia diventasse vedova. Ho dato a Dave 2.000 dollari per aiutarlo a recarsi in America. Per salvargli la vita”.

A un certo punto l’altro figlio della signora, Thomas insieme alla moglie Abi hanno cominciato ad avere dei sospetti sulla storia di Dave e hanno iniziato a indagare. Contemporaneamente le bugie diventavano sempre più grandi, fino a che si è scoperta la verità.

La truffa scoperta dopo il viaggio negli Stati Uniti

L’uomo aveva usato il denaro ricevuto dalla suocera per andare a fare una vacanza in America senza la moglie. Il tutto è accaduto tra il 1 maggio e il 3 giugno 2015.

“Ha persino detto a un collega di lavoro di chiamarmi fingendo di essere il suo medico” ha raccontato Lucy alla BBC. Quando si è accorta all’improvviso che suo marito l’aveva ingannata per anni, ha finalmente capito che il suo matrimonio era finito. La coppia infatti ha divorziato poco più tardi.

La donna, raccontando la sua storia, ha detto che tutti quegli anni di menzogne ​​l’avevano fatta sentire “incredibilmente ferita e arrabbiata. Ha violato la nostra famiglia con le sue bugie, l’inganno e l’egoismo”. Lui si è difeso dicendo di aver mentito per ricevere la simpatia degli altri.

L’uomo, originario di Ruthin, Denbighshire, nel Galles, è stato condannato a sei mezzi a mezzo dalla Corte di Leicester. È stato dichiarato colpevole di aver frodato sua suocera. La difesa ha sostenuto che soffriva di un disturbo di personalità al momento in cui ha commesso la frode. Che dunque è da considerare come un evento sporadico.