16 anni di carcere a Marmaduke, il Clown che stuprava i bambini

L'uomo è stato accusato di avere violentato almeno cinque minori quando faceva l'animatore nelle feste dei bimbi vestendo i panni di Marmaduke il Clown.

Pubblicato da Kati Irrente Venerdì 12 ottobre 2018

16 anni di carcere a Marmaduke, il Clown che stuprava i bambini

Lavorava come animatore nelle feste dei bambini vestendosi da clown e facendosi chiamare Marmaduke. E’ stato condannato a sedici anni di carcere con la tremenda accusa di pedofilia per aver abusato di almeno cinque minori di sesso maschile nel periodo che va dal 1985 al 2002. Con i suoi giochi di prestigio e gli animali esotici che portava con sé riusciva a conquistare la fiducia dei bambini. Il passo successivo era approfittarsi di loro e delle loro ingenuità.

Il 65enne di origini inglesi Charles Mason è stato accusato di avere violentato almeno cinque minori quando faceva l’animatore nelle feste dei bimbi vestendo i panni di Marmaduke il Clown. Per questo la Corte di St. Albans l’ha condannato a sedici anni di reclusione.

Il clown attirava le vittime in casa

L’uomo, secondo quanto ricostruito dall’accusa, metteva in atto un piano che si ripeteva ogni volta più o meno nella stessa maniera con diverse vittime, tutte minorenni. Dapprima guadagnava la fiducia dei bambini mostrando animali esotici e stupendoli con trucchi magici. Poi li attirava nella sua casa nell’East Hertfordshire, invitandoli a scoprire nuovi animali mai visti prima.

Una volta in casa l’uomo dava ai bambini droghe e vino e li costringeva a guardare film per soli adulti. Poi li violentava, secondo quanto ricostruito dalla Corte. Gli abusi sono continuati per diversi anni. Una delle sue vittime sarebbe stata violentata da quando aveva 11 anni fino ai 16 anni.

Secondo il magistrato che ha letto la sentenza, gli abusi hanno provocato sulle giovani vittime un ”effetto profondo e incalcolabile. Provano vergogna e hanno perso la fiducia in se stessi. Si incolpano ingiustamente” per qualcosa di cui non hanno alcuna responsabilità.

”Ogni vittima ha sofferto per lo sfruttamento della propria giovinezza e per la naturale ingenuità” perché Mason era emotivamente manipolativo con tutti loro, ha spiegato ancora il giudice Marie Catterson.

Il suo nome è stato iscritto nel registro dei molestatori sessuali. E’ stato condannato a 16 anni di carcere e dovrà rispettare i termini di un ordine di prevenzione del danno sessuale per 20 anni.