Violentarono ripetutamente il cane: loro agli arresti, l’animale abbattuto

I protagonisti umani di questa aberrante vicenda sono il 51enne Frederick Manzanares e la moglie 49enne Janette Solano. La vittima è un cane di razza akita

Pubblicato da Redazione NanoPress Giovedì 13 settembre 2018

Violentarono ripetutamente il cane: loro agli arresti, l’animale abbattuto
Il cane Buba in una foto diffusa dalla polizia del Colorado

Una storia di degrado senza fine arriva da Aurora, in Colorado, dove una coppia di 50enni ha ripetutamente violentato e torturato un cane di razza akita. Gli akita sono cani di taglia grande la cui razza è originaria del Giappone. I protagonisti umani di questa aberrante vicenda sono il 51enne Frederick Manzanares e la moglie 49enne Janette Solano. I due sono finiti agli arresti, mentre la sorte dell’animale sarà ben peggiore.

Secondo gli operatori della struttura che l’ha accolto, il cane sarebbe “troppo aggressivo” e rappresenterebbe un “pericolo”. Per questo sarà disposta la soppressione dell’animale. Il giudice Cheryl Rowles-Stokes ha stabilito che considerati i profondi traumi psicologici riportati e il suo attuale comportamento “il cane non può guarire” e va ucciso. L’animale dunque ha vissuto una vita da incubo a causa delle sevizie dei suoi padroni, e infine morirà per colpa loro.

La coppia di seviziatori aveva addirittura creato una sorta di stanza del sesso all’interno della quale Buba, il cane di famiglia, veniva violentato e sottoposto ad ogni sorta di tortura e umiliazione. All’animale venivano anche somministrati degli ormoni per stimolarne le erezioni.

31189845_2064747330460050_5236983392154681344_n

Per gli atti di zoofilia, maltrattamenti e violenza l’uomo è stato condannato a 6 mesi di detenzione e 24 mesi di libertà vigilata durante i quali gli sarà proibito di tenere animali domestici, la donna è stata condannata a 24 mesi con pena sospesa.

La vicenda è emersa lo scorso marzo quando in seguito ad un litigio la donna ha chiamato la polizia per accusare il marito di violenza domestica. La donna ha confessato ad un agente di avere avuto l’intenzione di lasciare il marito perché l’aveva spinta a compiere atti sessuali col cane. Nel corso delle indagini gli agenti hanno raccolto tutti gli elementi utili per portare all’incriminazione della coppia.

Tutto è iniziato quando Janette Solano ha trovato sul PC di casa alcune immagini e video del marito con Buba in posizioni inequivocabili. Frederick Manzanares ha ammesso tutto ed ha iniziato la compagna ad un mondo di degrado, sottoponendole prima dei video di zoofilia e poi introducendola a diversi forum sull’argomento. Prima la teoria, poi la pratica direttamente su Buba.
“Mi ha detto che aveva bisogno di avere una persona con una mente aperta vicino a lui” ha spiegato la donna, che ha dichiarato anche di sentirsi “un po’ gelosa” delle attenzioni che suo marito riservava al cane.

Janette Solano ha infine deciso di lasciare Frederick Manzanares.