Decreto dignità, Lottomatica dice no al proibizionismo: ‘Favorisce l’illegalità’

L'ad di Lottomatica: 'Bisogna occuparsi di chi ha un rapporto problematico con il gioco ma non è con il divieto e il proibizionismo che si risolve'' la questione

da , il

    Decreto dignità, Lottomatica dice no al proibizionismo: ‘Favorisce l’illegalità’

    L’amministratore di Lottomatica Fabio Cairoli, a margine dell’assegnazione del Premio Socrate al merito è intervenuto sul dl dignità che introduce il divieto della pubblicità dei giochi: “Avrei auspicato un confronto prima, sarebbe stato molto più semplice che affidarsi ad un dibattito parlamentare” e avrebbe permesso di affrontare il tema con “pragmatismo” e “competenza”.

    “Bisogna occuparsi di chi ha un rapporto problematico con il gioco ma non è con il divieto e il proibizionismo che si risolve” la questione, incalza Cairoli.

    “Questo settore 10-15 anni fa era dominio dell’illegalità”, sottolinea, osservando che “Il proibizionismo lo rimanderebbe nell’illegalità, e chi ha un rapporto problematico con il gioco cercherebbe bische e giochi clandestini”.

    “Il governo si occupi di questo settore, considerato da anni come una componente problematica”, aggiunge ancora Cairoli. “Serve un riequilibrio” tra le parti coinvolte e “serve grande prudenza e cautela” sul tema.

    In collaborazione con AdnKronos