Colorado: bambina si chiude nella lavatrice e improvvisamente parte il lavaggio automatico

E' stato il figlio di 4 anni ad allertare i genitori di cosa stesse succedendo. Grazie al tempestivo intervento di Lindsey, mamma di 32 anni, si è scongiurato il peggio

Pubblicato da Beatrice Elerdini Mercoledì 18 luglio 2018

Colorado: bambina si chiude nella lavatrice e improvvisamente parte il lavaggio automatico
Foto Pixabay

In Colorado, Stati Uniti, una famiglia ha rischiato di perdere uno dei figli: il piccolo si è infilato nell’oblò della lavatrice di casa e improvvisamente la macchina ha fatto partire il lavaggio automatico. La mamma è riuscita a intervenire per tempo evitando il peggio grazie all’allarme lanciato da un altro dei suoi tre figli. Lindsey McIver, 32 anni, dopo la scampata tragedia, ha pubblicato un lungo post su Facebook, nel quale ha raccontato la sua storia con lo scopo di invitare tutte le mamme a mettere il dispositivo di sicurezza alle loro lavatrici.

In pochi giorni il post di Lindsey ha ottenuto 140mila like e oltre 300mila condivisioni.

I’ve been hesitant to write this post. First, because of the inevitable online mom-shaming that is bound to ensue; and...

Pubblicato da Lindsey McIver su Mercoledì 11 luglio 2018

La donna ha raccontato che aveva appena acquistato una nuova lavatrice e subito si era raccomandata con i figli di non utilizzarla per nessun motivo. Lindsey di certo non poteva immaginare che uno di loro si sarebbe introdotto nell’oblò e soprattutto che l’elettrodomestico si sarebbe attivato da solo.

‘Martedì mattina presto siamo stati svegliati da nostro figlio di quattro anni che piangeva e che riusciva a malapena a parlare. Stavo cercando di capire cosa stesse dicendo, mentre mio marito è volato giù dal letto e ha sceso le scale. È stato allora che ho realizzato quello che stava cercando di dirmi. Diceva: Kloe. Dentro. Lavatrice’, ha raccontato la donna.

A quel punto Lindsey è corsa verso la lavatrice e ha visto il figlio all’interno con l’acqua che poco alla volta cresceva. Nessuno aveva selezionato alcun programma eppure la macchina si era messa in funzione. ‘Siamo riusciti a stopparla e a sbloccare la porta, facendola uscire. A parte dei piccoli bernoccoli in testa e i vestiti bagnati, stava bene’.

Fortunatamente la storia si è conclusa con un lieto fine, tuttavia le parole di Lindsey rimangono un valido monito per tutte le famiglie con bambini.