Il Cairo, maxi esplosione vicino all’aeroporto: fiamme, feriti e voli bloccati per alcune ore

L'esplosione è avvenuta in un deposito di carburante nelle immediate vicinanze dell'aeroporto. E' stato confermato che non si è trattato di un attentato terroristico

Pubblicato da Beatrice Elerdini Venerdì 13 luglio 2018

Il Cairo, maxi esplosione vicino all’aeroporto: fiamme, feriti e voli bloccati per alcune ore
Esplosione aeroporto in Egitto / Ansa

Maxi esplosione in Egitto: ieri sera nelle immediate vicinanze dell’aeroporto internazionale del Cairo, in un deposito di carburanti si è verificata una forte esplosione, le cui cause sono al momento ignote. Le fiamme sono immediatamente divampate alte nel cielo e subito sono state attivate le misure di sicurezza e di pronto intervento: grazie al lavoro dei Vigili del Fuoco l’incendio è stato domato in tempi brevi. Otto i feriti, tra i quali si registra un sergente di Polizia, caduto dalla torre di controllo per lo spostamento d’aria causato dalla potente esplosione.

Esclusa l’ipotesi dell’attentato

A large explosion in petrochemical plant near Cairo International

Subito dopo la forte esplosione, si è diffuso il timore che potesse trattarsi di un attentato terroristico, ma fortunatamente l’ipotesi è stata presto smentita. Secondo quanto riportato dal quotidiano locale Al Masry Al Youm, le autorità egiziane hanno dichiarato: ‘Il ministero dell’Aviazione civile egiziana nega che l’esplosione al Cairo abbia avuto luogo all’aeroporto internazionale del Cairo e conferma che l’incidente non ha influenzato il lavoro del nodo del traffico aereo’. Di fatto i voli sono stati bloccati solo per alcune ore, giusto il tempo necessario di verificare che non si trattasse di un attentato e che la pista fosse integra.