India: padre violenta la figlia con due amici per 18 ore consecutive

Qualche mese prima, il padre, indiano di 50, era stato allontanato dal villaggio in cui vivevano perché accusato di rapporti incestuosi con la figlia

Pubblicato da Beatrice Elerdini Sabato 30 giugno 2018

India: padre violenta la figlia con due amici per 18 ore consecutive
Foto Pixabay

Terribile episodio di violenza su una donna in India. A Kamlampur, un uomo indiano di 50 anni ha offerto ‘in pasto’ a due suoi amici la figlia 35enne: insieme a loro l’avrebbe violentata in un’abitazione per 18 ore consecutive. Padre e figlia mentre erano a una fiera sono stati invitati da un amico a recarsi nella casa di un altro loro conoscente: è stato in quel momento che il 50enne ha ‘donato’ la figlia alla coppia di uomini.

Qualche mese prima la figlia aveva deciso di tornare dalla madre dopo un violento litigio col marito col quale era sposata da 16 anni e dal quale aveva avuto un figlio ormai 14enne. Quel maledetto giorno è stata sequestrata e violentata per 18 ore consecutive a turno dal padre stesso e dai suoi due amici. A un certo punto la ragazza è riuscita a fuggire, è corsa a casa della madre alla quale ha raccontato la spaventosa violenza subita. La donna ha immediatamente denunciato il fatto alla Polizia, che ha emesso tre mandati di cattura per gli stupratori.

L’unico a finire il manette è stato Meraj, un falso medico, gli altri due ovvero il padre della ragazza e Singh sono ancora ricercati. Il 50enne non molto tempo prima era stato allontanato dal villaggio in cui viveva perché accusato di incesto: ‘Era stato convocato un panchayat, membro del consiglio del villaggio, e il padre arrestato. A febbraio aveva ottenuto la libertà provvisoria’, ha spiegato la Polizia locale.