Pakistan: stuprata e uccisa a sette anni, ritrovato il corpo con un braccio amputato

Il cadavere mutilato di una bambina è stato ritrovato in un campo isolato nel distretto di Faisalabad

da , il

    Pakistan: stuprata e uccisa a sette anni, ritrovato il corpo con un braccio amputato

    Il Pakistan ha gridato all’orrore quando si è scoperto l’ennesimo cadavere di una bambina stuprata e uccisa dai suoi aguzzini. Il corpo della bambina di 7 anni abbandonato in un campo agricolo di un villaggio nel distretto di Faisalabad, nella provincia del Punjab, è stato inoltre ritrovato mutilato: mancava infatti un braccio. Dall’autopsia effettuata in seguito sul corpo dilaniato della giovanissima vittima non solo si è potuto risalire con certezza al fatto che la piccola sia stata violentata brutalmente, ma che è anche stata uccisa tramite strangolamento.

    La bambina è stata prima stuprata, poi picchiata e strangolata.

    Non solo. Il responsabile di tanto orrore ha persino staccato un braccio alla bambina, il cui corpo senza vita presentava infatti l’arto amputato.

    Con molta probabilità la bambina ha tentato con tutte le sue forze di opporsi alla violenza, come dimostrano i numerosi lividi e le ferite che il suo cadavere presentava alla vista degli inquirenti che stanno ancora indagando sulla violenza carnale e sul delitto della bambina.

    Il padre della bambina che ha subito lo stupro ed è stata strangolata e amputata del braccio ha raccontato agli inquirenti che quel giorno la figlia era uscita di casa da sola all’inizio del pomeriggio, per fare una passeggiata intorno a casa. Un’ora dopo è scattato l’allarme perché si erano perse le tracce della piccola, e i famigliari hanno quindi iniziato a cercarla ovunque.

    FIno al tragico ritrovamento avvenuto in una zona di campagna ai bordi del villaggio pakistano.

    La provincia del Punjab è purtroppo spesso presente nei fatti di cronaca per notizie simili a questa che avete letto finora. Qualche mese prima del ritrovamento del cadavere della bambina di sette anni, era stata trovata morta anche una bambina di sei anni, Zainab Amin, anche lei stuprata e uccisa brutalmente.

    Secondo i media locali, negli ultimi tre mesi di controllo da parte delle forze dell’ordine, in tutto il distretto dove è stata stuprata e uccisa la bambina di sette anni sono stati ritrovati ben 27 cadaveri.