Melania in visita ai bimbi migranti, la giacca diventa un caso politico

La giacca indossata da Melania Trump nella sua visita al centro minori migranti al confine tra Usa e Messico ha fatto discutere per la scritta sulle spalle 'I really don't care, do u?', cioè 'A me non importa proprio niente, e a te',

da , il

    Melania e la sua giacca 'Non mi importa'

    Il 21 giugno Melania Trump era in visita alla frontiera tra Usa e Messico, dopo giorni di polemiche sulle separazioni dei bambini dai genitori entrati come migranti illegali negli Stati Uniti. La first lady si è recata in uno dei centri in cui sono ospitati i bambini e in un sito delle guardie di frontiera ma a sorprendere il mondo è stata la sua scelta di abbigliamento per il viaggio: una giacca color verde oliva su cui sono scritte le parole “A me non interessa proprio, a te?”. Qualcuno ha parlato di un ‘messaggio nascosto’ rivolto a qualcuno, ed è scoppiato il caso politico (con polemiche).

    Il popolo del web è rimasto sconvolto e indignato, prima di tutto per la decisione di Trump di separare i figli dei migranti dai loro genitori al confine tra Stati Uniti e Messico, poi per la giacca che Melania ha deciso di indossare, per cui è scoppiato un altro caso politico che ha fatto aumentare la rabbia internazionale.

    Chi voleva esprimere critica allo scandalo non ha potuto fare a meno di condividere il video che mostra mentre Melania saliva a bordo di un volo in Texas facendo vedere a tutti la scritta sulla schiena, ‘I really don’t care, do u?’, cioè ‘A me non importa proprio niente, e a te’, che, a quel punto, sembrava un’enorme presa in giro.

    melania trump e la giacca

    La giacca di Melania? Nessun messaggio nascosto

    Alla domanda sulla giacca, la portavoce della first lady Stephanie Grisham ha risposto che “non c’era alcun messaggio nascosto”. Il capo di abbigliamento in stile militare con grandi lettere bianche in stile pennello è in vendita da Zara per 39 dollari. Insomma, non si è capita ancora la strana scelta della consorte di Donald Trump, ma pare che sia stato solo uno ‘scivolone’.

    La visita ai bambini migranti strappati dalle loro famiglie

    Melania Trump è atterrata a McAllen, in Texas, sotto una pioggia battente. Si è recata poi verso il rifugio Upbring New Hope Children’s Center, struttura che riceve finanziamenti federali e ospita circa 60 bambini di età comprese fra cinque e 17 anni provenienti da Honduras ed El Salvador.

    La visita della first lady giunge il giorno dopo che Trump, con un dietrofont, ha firmato l’ordine esecutivo per porre fine alla pratica di separare le famiglie di migranti al confine, nell’ambito della politica di ‘tolleranza zero’ contro l’immigrazione illegale.

    “Questa è stata al 100% un’idea sua. Voleva assolutamente venire”, ha detto la direttrice della comunicazione di Melania, Stephanie Grisham, parlando della visita al confine in Texas. “Voleva vedere tutto da sé”, ha proseguito Grisham, aggiungendo che la first lady “sostiene le riunificazioni delle famiglie” e “pensa che sia importante che i bambini stiano con le loro famiglie“. Nonostante l’ordine esecutivo di Trump, al momento non c’è alcun piano per riunire gli oltre 2.300 bambini già separati dai genitori da inizio maggio. “L’ordine esecutivo certamente sta aiutando a spianare la strada un po’, ma c’è ancora molto da fare”, ha aggiunto Grisham.

    Trump: sono fake news

    La giacca indossata da Melania Trump nella sua visita al confine tra Usa e Messico, che ha fatto discutere per la scritta sulle spalle ‘I really don’t care, do u?’, cioè ‘A me non importa proprio niente, e a te’, “si riferisce ai Fake News Media”. È quanto ha scritto il presidente Usa Donald Trump su Twitter. “Melania ha imparato quanto sono disonesti, e davvero non le importa più”, ha aggiunto Trump. La visita a sorpresa di Melania è giunta dopo le polemiche sui bambini separati dai genitori migranti irregolari nell’ambito della politica di ‘tolleranza zero’ dell’amministrazione Trump.