Ragazza di 17 anni sviene nella vasca e annega, i suoi capelli hanno intasato lo scarico

Una giovane studentessa è morta in circostanze ancora del tutto da chiarire mentre si preparava per andare a scuola lo scorso venerdì 1 giugno

Pubblicato da Redazione NanoPress Giovedì 7 giugno 2018

Ragazza di 17 anni sviene nella vasca e annega, i suoi capelli hanno intasato lo scarico

Si sono svolti ieri alle ore 15.00 (ora locale della Pennsylvania) i funerali di Brianne “Bri” Marie Rapp che nella mattina del 1 giugno ha perso la vita in circostanze ancora misteriose. Uno strano incidente. Quasi una morte alla “Final destination”. Sebbene qui ci sia poco di film e troppo di realtà. Brianne si stava preparando per andare a scuola. Era nella vasca da bagno quando probabilmente è svenuta e ha sbattuto la testa. Secondo quanto riportano numerosi media statunitensi i suoi capelli avrebbero ostruito lo scarico. L’acqua, continuando a scorrere, avrebbe riempito la vasca facendo morire annegata la povera ragazza.

Sua madre, che era addormentata al momento dell’incidente, ha rinvenuto la figlia già priva di sensi nella vasca da bagno. La donna ha quindi telefonato in lacrime all’ex marito urlando: “Brianne non c’è più!”. Il padre ha detto che l’adolescente prendeva un farmaco per la tiroide ma non è chiaro se questo possa aver provocato un malore: “Pensiamo che sia svenuta nella vasca da bagno e sia caduta sbattendo la testa”.
I suoi genitori non sono in grado di permettersi i costi del funerale in quanto lo stesso padre è rimasto paralizzato in uno strano incidente circa due mesi fa. La famiglia della ragazza ha quindi aperto una pagina su ‘Go Fund Me’ nella speranza di raccogliere fondi per i costi da sostenere. Oltre ai genitori, Brianne lascia un fratello di dodici anni e una sorella di quattro anni.

“Mi mancherà il suo viso sorridente e la sua grande personalità. Era tutta la mia vita” – ha dichiarato il padre che ha poi proseguito – “Sua madre ed io siamo così orgogliosi di aver allevato una ragazza amata da tutti”. La morte non viene considerata sospettosa, secondo il Dipartimento di polizia di Butler. I risultati dell’autopsia sono comunque ancora in attesa di esito.