Si veste da pagliaccio e accoltella il fidanzato: ‘Era ossessionata dai sacrifici maschili’

Il ragazzo è stato colpito con 5 coltellate, mentre teneva un cuscino sul viso. Fortunatamente non è mai stato in pericolo di vita.

Pubblicato da Beatrice Elerdini Lunedì 4 giugno 2018

Si veste da pagliaccio e accoltella il fidanzato: ‘Era ossessionata dai sacrifici maschili’
Foto Pixabay

Doveva essere soltanto un gioco erotico un po’ piccante, ma poi si è trasformato nella scena di un film horror: Zoe Adams, una ragazza di 19 anni, ha sferrato cinque coltellate al fidanzato Kieran Bewick, 17 anni, mentre stavano facendo sesso nella sua casa in Cumbria, nel Nord-ovest dell’Inghilterra. Il ragazzo si è fortunatamente salvato, anche se a causa delle gravi ferite riportate, ha dovuto rimanere in ospedale per un lungo periodo.

Secondo le ricostruzioni dell’accusa, la 19enne aveva deciso di truccarsi da clown e aveva chiesto al fidanzato di mettersi un cuscino sul viso, per ricreare un’atmosfera alternativa, doveva trattarsi esclusivamente di un gioco in cui nessuno dei due avrebbe dovuto spaventarsi. Zoe però non si è fermata all’ambientazione creepy e ha preso un coltello con una lama di 25 centimetri: a quel punto, mentre il suo ragazzo aveva il volto coperto lei è salita su di lui a cavalcioni e ha iniziato a pugnalarlo.

‘Doveva essere solo una cosa divertente, era il tipo di cosa sciocca che avremmo fatto l’uno con l’altro e non volevo spaventarlo’, ha raccontato la giovane riferendosi al trucco da clown. Poi però qualcosa è scattato nella sua mente e ha iniziato ad aggredire il fidanzato ferocemente. ‘Ho esagerato ma volevo solo un po’ più di divertimento’, ha spiegato Zoe, tuttavia secondo l’accusa la 19enne era ossessionata dai sacrifici di maschi. Pare infatti che la ragazza avesse parlato dell’argomento in numerosi messaggi, inoltre sul suo cellulare aveva diversi video macabri. La giovane sostiene tuttavia che non ha mai avuto alcuna intenzione di ferire il suo ragazzo e che viveva con un coltello sotto al cuscino per sentirsi protetta, visto che viveva da sola. La vittima, in seguito all’aggressione, ha riportato due coltellate al petto, una a un braccio e altre due alla gamba e alla mano. Fortunatamente Kieran non è mai stato in pericolo di vita.