Aereo costretto all’atterraggio: un passeggero non si lava da giorni e provoca malori a bordo

L'odore era così forte e rivoltante che molte persone si sono sentite male e hanno vomitato. L'uomo maleodorante è stato 'costretto' in bagno in attesa dell'atterraggio d'emergenza.

Pubblicato da Beatrice Elerdini Venerdì 1 giugno 2018

Aereo costretto all’atterraggio: un passeggero non si lava da giorni e provoca malori a bordo
Foto Pixabay

Spiacevole disavventura per i passeggeri a bordo del volo Transavia HV5666 da Amsterdam in Olanda a Gran Canaria: il velivolo è stato costretto a un dirottamento e a un atterraggio d’emergenza a causa dell’odore insostenibile di un viaggiatore. L’uomo è stato inizialmente segnalato al personale di bordo da diverse persone, poi è stato costretto dalle hostess a rimanere chiuso in bagno, per permettere a tutti di respirare. Sembra che l’uomo in questione non si lavasse da diversi giorni.

Pare che all’interno del velivolo l’odore fosse così forte e rivoltante da provocare negli altri passeggeri malori e conati di vomito. Sono molti quelli che non hanno resistito e sono stati costretti a utilizzare i sacchettini in dotazione sul boeing 737. Le hostess per limitare i disagi hanno posto l’uomo in ‘quarantena’ nella toilette, in attesa che i piloti effettuassero l’atterraggio d’emergenza.

‘L’odore era insopportabile. Era come se non si fosse lavato per diverse settimane. Diversi passeggeri si sono ammalati e hanno dovuto vomitare’, ha raccontato disgustato il passeggero belga Piet van Haut. La notizia del dirottamento e dell’atterraggio d’emergenza per ragioni ‘mediche’, è stata confermata dalla compagnia aerea Transavia.