Beve 25 Red Bull in 6 ore e rischia di morire: ‘Sono droghe vanno bandite’

'Sembrava che qualcuno mi avesse aperto la testa con un martello. Potevo sentire il mio battito cardiaco nelle orecchie', ha raccontato Nick Mitchell, 56enne del West Yorkshire.

Pubblicato da Beatrice Elerdini Martedì 29 maggio 2018

Beve 25 Red Bull in 6 ore e rischia di morire: ‘Sono droghe vanno bandite’
Foto Pixabay

Un 56enne del West Yorkshire ha bevuto 25 lattine di bevande energetiche, Monster e Red Bul, nel corso di una serata di karaoke nel Regno Unito. L’uomo si è ritrovato improvvisamente in fin di vita: ha avuto un’emorragia cerebrale e tre ictus di lieve entità. Ora Nick Mitchell, padre di tre figli, ha deciso di chiedere al Governo di vietare la commercializzazione di quete bibite energetiche, perché estremamente pericolose.

‘Queste bevande mi hanno quasi ucciso. Ero così vicino alla morte e pensavo mi sarei salvato solo con un intervento chirurgico. Non dovrebbero essere vendute. Sono dannose e dovrebbero essere banditi’, ha spiegato Mitchell a 8 anni di distanza da quel terribile episodio. Ora ha deciso di raccontare la sua storia, affinché nessuno finisca nelle sue stesse condizioni, soprattutto il suo obiettivo è dissuadere i giovani dall’utilizzo di ‘queste droghe’.

Il 56enne ha raccontato che quella notte, dopo una serata intera al karaoke è tornato a casa e ha iniziato ad avere un dolore così forte alla testa che è stato costretto a recarsi al pronto soccorso dell’ospedale di Dewsbury: i medici gli hanno diagnosticato un’emorragia cerebrale causata da un sovradosaggio di caffeina. Le sue sventure non sono però finite, nella settimana successiva Mitchell ha avuto anche tre ictus di lieve entità: ‘Ora ho difficoltà a parlare e a pronunciare anche parole semplici. Con il senno di poi è stato sciocco berne così tante, ma non avevo idea che fossero così pericolose. Sono solo felice di essere ancora qui per raccontare quel che mi è successo. È la prima volta che lo faccio in pubblico da allora’. L’uomo si è poi soffermato sugli atroci dolori che ha avuto prima di correre in ospedale: ‘Sembrava che qualcuno mi avesse aperto la testa con un martello. Potevo sentire il mio battito cardiaco nelle orecchie. Avevo sofferta di emicrania in passato, ma questa non era paragonabile. Il dolore era immenso’.

La risposta di Red Bull

In risposta alle parole di Mitchell, un portavoce di Red Bull ha dichiarato: ‘Una lattina da 250 ml di Red Bull contiene 80 mg di caffeina, all’incirca come una tazza di caffè preparato in casa. L’Autorità europea per la sicurezza alimentare ha dichiarato che l’assunzione di caffeina fino a 400 mg al giorno (cinque lattine da 250 ml o cinque tazze di caffè) non solleva problemi di sicurezza per la popolazione adulta sana in generale’.