Anna Frank, svelate due pagine inedite del suo diario

La giovane ragazza ebrea aveva coperto gli scritti incollando della carta marroncina, gli studiosi del museo di Amsterdam hanno scoperto che aveva appuntato barzellette e brani di educazione sessuale

Pubblicato da Kati Irrente Mercoledì 16 maggio 2018

Anna Frank, svelate due pagine inedite del suo diario
Centro Anna Frank a Berlino / ansa

Due pagine inedite del diario di Anna Frank sono state svelate al mondo dalla Anne Frank House di Amsterdam. Le due pagine sono state vergate il 28 settembre 1942 nel primo taccuino ricevuto per il suo tredicesimo compleanno, il 12 giugno 1942. Le pagine erano rimaste nascoste perché l’adolescente ebrea le aveva ricoperte di carta marrone, per non far leggere a nessuno il contenuto, ossia delle barzellette ‘osè’ e alcuni appunti sulla sessualità e sui sentimenti.

La giovane ragazza ebrea, deportata nel 1944 prima ad Auschwitz e poi nel campo di concentramento di Bergen Belsen, dove morirà di tifo nel 1945, prima di compiere sedici anni, aveva coperto gli scritti incollando della carta marroncina, ma tuttora gli studiosi del museo di Amsterdam non si spiegano il motivo, dato che non è riportato nulla di ‘vergognoso’.

La scoperta delle due pagine coperte nei diari di Anna Frank è risalente al 2016. In quell’occasione i ricercatori hanno fotografato il diario originale (reso pubblico dal padre Otto Frank, scampato all’Olocauto) che essendo molto fragile viene toccato poco ed esaminato ciclicamente ogni dieci anni, decifrando il testo nascosto dalla carta coprente.

Le pagine recano quindi una sequenza di 4 barzellette e alcuni concetti di educazione sessuale scritti immaginando di doverli insegnare a qualcuno.