Strappa una pellicina dell’unghia del dito e rischia di morire per una grave infezione

Tutto è partito da una pellicina intorno all'unghia, che il ragazzo ha strappato, come faceva sempre.

Pubblicato da Kati Irrente Giovedì 3 maggio 2018

Strappa una pellicina dell’unghia del dito e rischia di morire per una grave infezione
via Pixabay / foto

La pelle integra protegge il nostro stato di salute, se invece c’è una ferita, il rischio di infezione è sempre presente. Ne sa qualcosa un 28enne padre di due bambini che aveva l’abitudine di mangiare e strappare le pellicine attorno alle unghie, e che dopo questa disavventura probabilmente la perderà, questa abitudine, dato che ha rischiato di morire per una sepsi.

Luke Hanoman, un giovane di Birkdale, Southport, è finito in ospedale con una infezione che poteva essere mortale. E’ stato salvato dai medici che sono riusciti a curarlo in tempo.

Tutto è partito da una pellicina intorno all’unghia, che il ragazzo ha strappato, come faceva sempre. Luke ha raccontato che di solito si mangiava le unghie per una questione nervosa, e che non faceva mai caso alle ferite che si procurava.

L’arrossamento della zona non lo aveva preoccupato dato che era normale, per lui. Il rossore però non accennava a risolversi, e in pochi giorni il ragazzo ha potuto notare un netto gonfiore, sentiva la parte che pulsava come se scoppiasse, mentre si sentiva spossato e cominciava ad avere dei sintomi simili a quelli che si hanno durante un’influenza. Aveva la febbre alta e inoltre il suo corpo cominciava a riempirsi di puntini rossi.

Quando i sintomi sono peggiorati ancora di più, circa un paio di settimane dopo l’episodio della pellicina strappata, il ragazzo, padre di due bambini di cinque e sei anni, ha deciso di farsi vedere da un medico perché non riusciva nemmeno più a lavorare. Così è andato al pronto soccorso dell’ospedale cittadino e il dottore di turno ha capito subito cosa stava accadendo, non ha avuto alcuna esitazione, il ragazzo è stato immediatamente ricoverato con la diagnosi di sepsi, una infezione gravissima che può portare facilmente e brevemente alla morte.

Il giovane è stato quindi curato e sottoposto a terapia antibiotica mirata, e per sua fortuna è guarito, tornando sano e salvo dai suoi bambini. Alla fine di questa esperienza ha però voluto mettere in guardia tutti sui possibili rischi a cui vanno incontro quelle persone che soffrono di onicofagia, ossia che mangiano le unghie o la pelle delle dita intorno alle unghie, dato che in alcuni casi questa cattiva abitudine può portare a contrarre un’infezione anche molto grave e potenzialmente letale.