Le piscine ‘mini’ per il nuoto controcorrente

Presentate al Fuorisalone nell'ambito della Milano Design Week 2018

Pubblicato da Kati Irrente Mercoledì 2 maggio 2018

Le piscine ‘mini’ per il nuoto controcorrente

Durante l’ultima edizione del Fuorisalone che si è tenuta nell’ambito della Milano Design Week, Jacuzzi ha presentato la sua nuova linea di swimspa Swimlife, piscine innovative che permettono non solo di rilassarsi ma anche di allenarsi grazie a una tecnologia che consente il nuoto controcorrente. La multinazionale dell’idromassaggio punta al mondo del wellness e dell’hospitality per soddisfare i suoi clienti in nome del benessere e dello sport.

“Queste sono le piscine con nuoto controcorrente che stiamo lanciando a livello internazionale, in Europa, in Asia e in tutto il mondo”, spiega Fabio Felisi, presidente e general manager di Jacuzzi per Emea e Asia. “Sono adatte – continua – a chi vuole rilassarsi, ma anche agli sportivi che desiderano allenarsi per gare amatoriali o mantenere la forma fisica. In più, sono perfette per le famiglie”.

Queste piccole piscine possono essere collocate in spazi ridotti, richiedono una manutenzione minima e possono essere utilizzate anche d’inverno dato che è possibile regolare la temperatura dell’acqua. Progettate per il nuoto, il loro guscio è sagomato all’interno per neutralizzare l’onda di ritorno e ridurre al minimo le turbolenze.

L’intensità del flusso d’acqua è regolabile da 0 a 18 km/h e si adatta alle esigenze di ogni nuotatore, professionale e non.

La swimspa, inoltre, è fornita di un kit di attrezzi specifici per l’allenamento a circuito in acqua, adatto a ogni livello di training per tonificare e potenziare l’apparato muscolare e il sistema cardio circolatorio.

Tra le ultime novità esposte al Fuorisalone 2018, Jacuzzi ha presentato anche Virtus, una nuova spa di grandi dimensioni, ideale per il settore hospitality turistico e alberghiero, che può accoglie fino a sei persone. Spiega Felisi: “Chi va in Alto Adige a trascorrere un weekend di benessere con i nostri prodotti poi torna a casa e magari vuole ricreare le stesse sensazioni nel calore della propria casa”, ed ecco che la multinazionale dell’idromassaggio ha pensato di distribuire questi prodotti anche nel mercato del wellness privato.

In collaborazione con AdnKronos