Padre aggredisce violentemente il ragazzino che bullizzava la figlia

Il video dell'aggressione è diventato subito virale, ad un certo punto è giunto nelle mani della Polizia che ha rintracciato l'uomo. Per evitare una condanna penale il patrigno ha dovuto pagare un'ammenda di 1.500 dollari.

da , il

    Padre aggredisce violentemente il ragazzino che bullizzava la figlia

    Cosa succede a una famiglia quando scopre che la propria figlia subisce atti di bullismo? Capita che qualcuno non riesca a mantenere la calma e agisca d’impulso utilizzando l’aggressività. E’ quello che è accaduto a Mark Bladen: quando ha scoperto che la sua figliastra era vittima di bullismo, inizialmente ha pensato di incontrare il ragazzo, parlarci un po’ alla ‘vecchia maniera’, qualcosa però poi non è andato come previsto. In Robert ha preso improvvisamente il sopravvento il suo lato oscuro: il video che ritrae l’aggressione del patrigno nei confronti del ragazzo-bullo ha letteralmente diviso in due il web.

    Su Twitter il patrigno cinquantatreenne di Brisbane, in Australia, è stato pesantemente attaccato da molti utenti, senza mezzi termini e con parole volgari. Il padre della piccola bullizzata è stato ospite di una trasmissione televisiva nella quale ha cercato di spiegare cosa gli ha fatto perdere improvvisamente il controllo: ‘Mi ha sorriso in faccia’. Da quel momento l’uomo si è scagliato contro il ragazzino che si è ritrovato con lividi alla gola e numerosi graffi in diverse parti del corpo. Per bloccare la furia dell’uomo sono dovuti intervenire altri compagni.

    La ragazzina vittima del bullo, intervistata nella medesima trasmissione in cui ha parlato il padre, ha raccontato la sua sofferenza: ‘Mi ha chiamato con appellativi come gorilla e King Kong, ha detto che mi avrebbe comprato la crema da barba per Natale in modo che potessi radermi’.

    Mark non ha ottenuto solo accuse e insulti però, molti altri utenti dei social hanno ammesso che al suo posto avrebbero agito nella stessa maniera. Un ragazzo su Facebook ha scritto: ‘Ti appoggio al 100%: troppe persone al giorno d’oggi che aggrediscono e bullizzano gli altri se la cavano troppo facilmente, sono sicuro che quel ragazzo ora ha cancellato il sorriso dalla sua faccia’. Danica ha aggiunto: ‘Farei la stessa cosa, per quanto possa sembrare sbagliato, abbiamo il dovere di proteggere i nostri figli da chiunque. Ora ci penserà due volte prima di scegliere un’altra povera ragazza’.

    Il video di Mark che aggredisce il ragazzino è diventato subito virale, tanto che a un certo punto è finito nelle mani della polizia che lo ha così rintracciato. Il patrigno è stato accusato e dichiarato colpevole di aggressione e danni fisici. Per evitare una condanna penale l’uomo ha dovuto pagare un’ammenda di 1.500 dollari.