Bambina di sei anni stuprata in India: rapita ad un corteo nuziale

Appena ieri il governatore dell'Uttar Pradesh aveva avanzato la proposta di introdurre la pena di morte per i pedofili

Pubblicato da Redazione NanoPress Giovedì 19 aprile 2018

Bambina di sei anni stuprata in India: rapita ad un corteo nuziale
Immagine di repertorio / Pixabay

Un nuovo stupro minorile in India, una nuova storia di orrore e degrado a pochi giorni da quella avvenuta in Bengala. Stavolta il teatro degli eventi è il villaggio Semra Bajha, nello stato dell’Uttar Pradesh nell’India del centronord, e la vittima ha appena 6 anni. Solo pochi giorni fa il governatore dell’Uttar Pradesh, Yogi Adityanath, aveva proposto la pena di morte per i pedofili.

india stupro

Secondo la ricostruzione della polizia ieri la bambina stava assistendo ad un corteo nuziale in transito davanti casa sua, quando un giovane l’ha afferrata, l’ha portata in un’area deserta e l’ha violentata. Non vedendola rincasare i genitori hanno allertato amici e vicini di casa che hanno fatto partire le ricerche. Il villaggio è stato setacciato da cima a fondo e la bambina è stata trovata agonizzante e sanguinante in un cespuglio alle prime luci di oggi. La piccola ha avuto la forza di descrivere il suo assalitore alle forze dell’ordine e dopo il suo racconto il giovane è stato arrestato. La piccola ora si trova sotto osservazione medica dove le sue condizioni sono state giudicate “serie” ma stabili.

L’incidente avviene a pochi giorni dal vertice contro la pedofilia indetto dal governatore Adityanath e al quale hanno partecipato le autorità locali e i vertici della polizia. Adityanath è intenzionato a far passare la sua riforma che propone la pena di morte per i pedofili. Il governatore ha inoltre ordinato l’installazione di telecamere nelle piazze ed in altre zone a rischio e il potenziamento del servizio con il quale la polizia risponde alle chiamate d’emergenza.