Uganda, vietato il sesso orale: ‘Fa venire i vermi nello stomaco’

Il presidente al potere da 30 anni è conosciuto per la sua estrema omofobia

da , il

    Uganda, vietato il sesso orale: ‘Fa venire i vermi nello stomaco’

    Yoweri Museveni è presidente dell’Uganda da oltre 30 anni e con il potere nelle sue mani ha da sempre perseguitato gli omosessuali nel suo Paese. Dal 2014 è infatti in vigore una legge che prevede la detenzione fino ai 14 anni per gli omosessuali e che punisce anche amici e parenti che non denunciano l’omosessualità altrui. Inoltre per garantirsi il potere a vita ha introdotto una legge che abolisce i limiti di durata per la carica di Presidente. Ora, come riporta il Daily Mail, Yoweri Museveni ha deciso di intraprendere una battaglia contro una pratica ”importata” in Uganda dagli ”stranieri”. E quindi ha emesso un ‘avviso’ pubblico che in realtà è una vera e propria proibizione del sesso orale.

    ”La bocca è fatta per mangiare, non per fare sesso”, sono state le parole di Yoweri Museveni. Si tratta di ”una delle pratiche sbagliate” diffuse nel Paese africano, secondo il presidente, importata da ”stranieri” di passaggio che hanno ”contaminato” gli ugandesi.

    ”Permettetemi di cogliere l’occasione per avvertire pubblicamente la nostra gente delle pratiche sbagliate praticate e promosse da alcuni stranieri. Una di queste è quello che loro chiamano sesso orale. La bocca è fatta per mangiare, non per fare sesso. Noi conosciamo la posizione del sesso, noi sappiamo dove si trova il sesso” ed evidentemente la bocca sta da un’altra parte.

    Non è la prima volta che Yoweri Museveni, conosciuto largamente come persecutore degli omosessuali, parla del sesso orale come di qualcosa di sbagliato. Di recente aveva affermato: ”Se spingi la bocca lì, puoi ritrovarti contaminato coi vermi e questi poi ti entrano nello stomaco”.