Babysitter percuote una bambina di 8 mesi: incastrata da un video

La telecamera nascosta mostra comportamenti inizialmente normali della giovane baby-sitter, poi però sembrano diventare più violenti. La famiglia della piccola ha licenziato la ragazza che ora dovrà rispondere del reato di maltrattamento su minori.

Pubblicato da Beatrice Elerdini Giovedì 5 aprile 2018

Babysitter percuote una bambina di 8 mesi: incastrata da un video

Una baby-sitter che ha avuto comportamenti violenti con la bambina di otto mesi di cui si occupava, è stata incastrata da una telecamera nascosta posta in casa dai genitori della piccola. La tragica vicenda è accaduta il 26 marzo scorso a Taiwan: ora la giovane baby-sitter è stata licenziata e dovrà rispondere di maltrattamenti su minori. Il rischio è venga anche sanzionata con una multa piuttosto salata.

I media britannici hanno pubblicato il video girato in casa da una telecamera nascosta e in un attimo è diventato virale in rete: nei pochi minuti di registrazione si vede che Chen, la giovane baby-sitter di 26 anni, inizialmente sembra accarezzare la piccola, ma poi i suoi gesti diventano più insistenti e ‘pesanti’. Alla fine, mentre lei continua a guardare il suo cellulare, con una mano sembra realmente percuotere la bimba sulla pancia. La giovane si è così difesa: ‘Erano solo carezze’. I familiari sono di tutt’altro avviso: secondo loro nel video si vede anche che la babysitter tappa la bocca della piccola per impedirle di piangere e la ‘gettata a terra’. Chen nega ogni accusa formulata nei suoi confronti. A sostenerla c’è anche un parente che ha dichiarato: ‘Chen non ha gettato la bimba sul pavimento, ma l’ha semplicemente messa delicatamente a terra. Non si può parlare di abuso guardando il video’.