Violenze sessuali sui tre figli e sul cane di famiglia, arrestati marito e moglie

Orrore nella contea di Montgomery, Indiana, dove Keylin L. Johnson, 52 anni, e la moglie Sheila, 44, sono accusati di aver abusato dei figli della donna per anni; la donna avrebbe anche tentato di abusare del cane di famiglia su richiesta del marito

da , il

    Violenze sessuali sui tre figli e sul cane di famiglia, arrestati marito e moglie

    Orrore nella contea di Montgomery, Indiana, dove Keylin L. Johnson, 52 anni, e la moglie Sheila, 44, sono accusati di aver violentato per anni i tre figli, arrivando a usare violenza anche sul cane di famiglia. Secondo quanto riporta la stampa locale, la coppia ora si trova in carcere con una cauzione di 50mila dollari: per loro le accuse sono pesantissime e vanno dalla violenza sessuale aggravata alla pedofilia e l’incesto. Il marito è stato accusato anche di possesso di materiale pedopornografico, mentre la moglie deve rispondere anche dell’accusa di bestialità per il tentato abuso sul cane.

    A portare a galla la vicenda è stato il figlio maggiore della donna, di 19 anni, che ha raccontato prima a un amico e poi alla Polizia gli abusi che lui e la sorella di 17 anni hanno subìto per anni, esattamente dal 2012 dopo l’arrivo in famiglia del nuovo compagno della madre. Secondo il racconto del 19enne, per il patrigno l’incesto sarebbe stato “un normale modo di vivere” e anzi, sarebbe dovuto essere il collante del nuovo nucleo familiare.

    I fratelli si sono rivolti alle autorità perché preoccupati per la sorella di 13 anni, anche lei vittima di abusi e che viveva ancora a casa con la coppia. Secondo il racconto dei due giovani, gli abusi erano diventati sempre più frequenti con il passare del tempo, arrivando a punte di vero orrore.

    Keylin Johnson avrebbe infatti filmato gli abusi, costringendo la moglie ad avere rapporti sessuali con i figli e con il cane. Durante le prime fasi delle indagini, l’uomo avrebbe confessato di essere dipendente dalla pornografia.

    Gli investigatori hanno trovato anche immagini e video sessualmente espliciti della tredicenne, conservati sul pc e sul cellulare, che avrebbe usato per minacciarla: in caso avesse voluto rivolgersi alla polizia, li avrebbe mostrati alle autorità, spedendo così la madre in prigione.

    Ora la coppia dovrà rispondere di diversi reati, tra cui pedofilia, violenze sessuali su minori e incesto: Keylin Johnson è anche accusato di possesso di pornografia infantile e Sheila Johnson è stata accusata di bestialità.